Alessandro Dagnino nuovo presidente dell’Irfis, sostituisce Basile

0
73

Alessandro Dagnino, 40 anni, avvocato cassazionista palermitano e docente di Diritto tributario all’Università de L’Aquila, è il nuovo presidente dell’Irfis. Dagnino è stato nominato nel corso del consiglio di amministrazione dell’Irfis, l’istituto di mediocredito controllato dalla Regione siciliana, riunito nel pomeriggio.

Dagnino ha insegnato anche Diritto finanziario nel polo universitario di Agrigento e Scienza delle Finanze all’Università di Palermo. hià consulente giuridico del Ragioniere generale della Regione siciliana, in materia di riorganizzazione delle società partecipate, dell’ Ente Autonomo Fiera del Mediterraneo e del Ciem (Centro per l’Internazionalizzazione e la promozione dell’economia Euro-Mediterranea), del Presidente dell’Assemblea regionale siciliana in materia di cooperazione transnazionale ed Euro-Mediterrenea. E’ stato anche consulente del Cerisdi (Centro Ricerche e Studi Direzionali di Palermo), dove si è occupato della organizzazione di progetti formativi per enti pubblici e privati e della ricerca in materia tributaria e di cooperazione transnazionale.

Alessandro Dagnino va a sostituire l’avvocato Rosario Basile, dopo che quest’ultimo nelle scorse settimane aveva rassegnato le proprie dimissioni in seguito ad un’inchiesta relativa a vicende personali.

“Apprendiamo con grande soddisfazione della nomina del professore Alessandro Dagnino alla presidenza dell’Irfis e siamo certi che grazie alle sue indubbie capacità professionali e alla sua sensibilità ed etica personale saprà dirigere l’azione dell’Irfis ad un concreto ed immediato sostegno a favore delle imprese”. Lo afferma Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio, a nome di tutta l’associazione di imprenditori palermitani.