Firme false dei Cinquestelle, domani la parlamentare Di Vita in Procura

0
54
beppe grillo a palermo
beppe grillo (ph. igor petyx)

Firme false dei Cinquestelle, secondo round in Procura. Domani pomeriggio, dopo gli interrogatori dei deputati indagati Riccardo Nuti e Claudia Mannino, che si sono avvalsi della facoltà di non rispondere, sarà sentita la parlamentare indagata Giulia Di Vita. Sempre domani sarà ascoltato anche Riccardo Ricciardi, indagato anche lui, marito della deputata Loredana Lupo, finora non coinvolta nell’inchiesta.

Sono tredici gli indagati della Procura di Palermo, ma potrebbero aumentare, accusati di essere coinvolti nella falsificazione delle firme alle amministrative del 2012. Due degli indagati, i deputati regionali Claudia La Rocca e Giorgio Ciaccio, sono già stati sentiti dai pm e hanno fatto ammissioni, confessando quanto accaduto la notte tra il 3 e 4 aprile del 2012 nell’ex sede del M5S quando si scoprì che ci fu un errore formale nella raccolta delle firme. Per questo motivo fu deciso di riscrivere tutte le firme, falsificandole.