Al via “Ztl shopping”, saldi nei negozi penalizzati del centrocittà

0
26

Parte domani a Palermo “Ztl shopping” ovvero i saldi anticipati negli esercizi commerciali della zona a traffico limitato. L’iniziativa è promossa da Confartigianato, Confimprese e Cidec e sarà denominata “Zone of The Liberal Shopping”.

Nell’area interessata partirà una campagna promozionale, con sconti fino al trenta per cento. L’iniziativa nel progetto di valorizzazione commerciale del centro storico e, in particolare, delle “aziende più penalizzate dai provvedimenti emessi dall’amministrazione” spiegano gli organizzatori. “Il flop, ampiamente previsto, degli eventi organizzati per il rilancio di via Roma – dicono Nunzio Reina, presidente di Confartigianato Palermo, Giovanni Felice, presidente di Confimprese Palermo, e Salvo Bivona, presidente di Cidec Palermo – dimostra che la strada da percorrere è ben diversa”.

Una settimana fa i commercianti avevano proposto al Comune di avviare gli sconti, ma non sono stati autorizzati. “Con una lettera inviata al sindaco, all’assessore Marano e al comandante della Polizia municipale, abbiamo spiegato che le promozioni si possono fare – spiegano Confartigianato, Confimprese e Cidec – e che la ‘comunicazione preventiva’ è stata abolita da una legge del 2006, che essendo una norma a tutela della concorrenza trova immediata approvazione in Sicilia. Questo il sindaco dovrebbe saperlo bene, non solo per la sua innegabile preparazione giuridica, ma anche alla luce del fatto che Palermo, tra il 1998 ed il 1999, guidata allora proprio da Orlando, fu l’unica città siciliana che applicò il decreto legislativo 114/98, che liberalizzava il rilascio delle autorizzazioni commerciali. Riteniamo che, almeno in questo, l’attuale sindaco e il sindaco di allora debbano trovarsi in sintonia, prendendo atto della applicazione in Sicilia e a Palermo della normativa nazionale sui saldi” concludono Reina, Felice e Bivona.