Caltabellotta: carabinieri sorprendono due ladri mentre rubavano rame

0
83

Caltabellotta: i carabinieri sorprendono due ladri mentre rubavano rame. In manette sono finiti un cittadino italiano ed un rumeno, entrambi residenti a Partinico. I due sono stati sorpresi mentre stavano trasportando 110 chili di rame appena rubato dalla chiesa madre di Caltabellotta. Ai domiciliari sono finiti Donato Bronzino, 44 anni, ed Alexandru Cantorianu, 25 anni.

La chiesa madre di Caltabellotta, risalente all’XI secolo d.C., all’interno della quale esistono tutt’ora pregevoli mosaici e statue, era stata già nei mesi scorsi oggetto di furti. Dallo storico muro di cinta e dalle secolari gradinate, infatti, era stata asportata la maggior parte del rame che costituiva le grondaie ed i paracqua a protezione dell’antica struttura.

L’arciprete della chiesa, don Giuseppe Marciante, aveva denunciato nel dicembre dello scorso anno, altri furti dello stesso tipo che avevano interessato la struttura della chiesa. Fino a ieri, di tutta la protezione in rame precedentemente esistente, oltre 150 metri, ne erano rimasti solo 15 metri. Evidentemente l’intenzione dei due era quella di rubare anche gli ultimi 15 metri di rame restanti per venderlo. Sono in corso ulteriori indagini da parte dei carabinieri della Compagnia di Sciacca per accertare se i due siano gli autori di altri furti di rame. (ITALPRESS).