Memoria, domenica oltre cento eventi per la Giornata di cultura ebraica

0
16

Domenica torna la Giornata europea della cultura ebraica, la manifestazione che invita a scoprire storia, luoghi e tradizioni degli ebrei attraverso centinaia di eventi in tutta Italia tra visite guidate a sinagoghe e musei, ma anche mostre e degustazioni kasher. La Sicilia è stata prescelta quest’anno come centro delle iniziative. L’inaugurazione della diciottesima edizione avverrà oggi pomeriggio a Palazzo Sant’Elia di Palermo; poi domenica mattina, alle 9, la giornata inizierà con una passeggiata nelle vie dell’antica Giudecca, il quartiere ebraico. Un fitto calendario e’ previsto anche a Catania e Siracusa. Tema della Giornata sara’ la Diaspora. Uno spunto per scoprire la storia dell’esilio del popolo ebraico.

“Si tratta si un tema che pone subito al centro dell’attenzione l’importanza della Terra d’Israele, verso la quale il popolo ebraico si incammina nel lungo esodo dall’Egitto, e verso la quale continuerà a guardare nei millenni a venire” ha detto la presidente dell’Ucei, Noemi Di Segni, durante la presentazione della manifestazione al Mibact, alla presenza del ministro Dario Franceschini. La Giornata europea della cultura ebraica coinvolgerà in Italia ben 81 localita’ dove, da nord a sud, si organizzeranno oltre cento appuntamenti culturali.

“In Italia è l’evento più riuscito d’Europa- ha aggiunto Di Segni- con picchi di cinquemila presenze”. Durante la presentazione il presidente del Museo nazionale dell’ebraismo italiano e della Shoah (Meis), Dario Disegni, ha annunciato che tra pochi giorni verra’ consegnato al Meis, al termine del primo lotto di lavori, l’edificio completamente ristruttutato dell’ex carcere di Ferrara. “La disponibilità del nuovo spazio- ha sottolineato Disegni- permetterà l’apertura del museo il 13 dicembre con la mostra inaugurale ‘Ebrei, una storia italiana: i primi mille anni”. Sono 49 i milioni di euro messi a disposizione dal Mibact. “Sono molto soddisfatto del risultato che stiamo raggiungendo- ha spiegato Franceschini- Finalmente abbiamo il quadro completo del progetto, della governance e presto aprirà la mostra. Si tratta di uno spazio enorme per il turismo scolastico”.