Verso le Regionali, Micari: “Musumeci mai partecipato a confronti, mia lista candidati presentabili”

0
28

“I sondaggi sono serviti soltanto per orientare queste elezioni”. E’ l’atto di accusa di Fabrizio Micari, candidato del centrosinistra, intervenuto alla convention di ‘Arcipelago Sicilia-Lista Micari’, organizzata dal sindaco Leoluca Orlando. “A settembre e sono stati molti bravi, quelli della Destra, che hanno la tradizione di Publitalia, di Berlusconi e di Dell’Utri, a fare girare quei sondaggi per fare credere che c’è una sola figura invincibile, cioè il candidato Musumeci – dice – I sondaggi non danno una rappresentazione vera del voto. Sono serviti per orientare la formazione delle liste.

E ancora: ”Avete visto quanta gente tra i centristi si è spostata a destra – aggiunge – Ora sono stati riproposti per creare l’opinione che la partita è già chiusa. Che ci sono due candidati più forti e che è inutile votare per gli altri, conviene convergere le forze su Musumeci o Cancelleri, signori non è vero”. “I dati che stanno comparendo e che ci fanno vedere nei sondaggi sono dati insensati – dice ancora – Io ho voluto fare questo sondaggio, per verificare (Quorum ndr) che non sono in grado di interpretare quello che accadrà il 5 novembre. Per una semplice ragione. E’ un voto che parte dai candidati, che prosegue con le liste, in Sicilia il voto è strutturato e dove per effetto di trascinamento questo arriva sul candidato. Ma non si può fare un ragionamento complessivo su un sondaggio che non tiene conto di questo dato. Se il sondaggio non tiene conto del dato strutturato non serve a nulla. L’ho detto ieri e lo ribadisco anche oggi”.

“Io sono andato a tutti i confronti, mentre c’è chi come Nello Musumeci non si è mai presentato, con protervia e arroganza. Questa è mancanza di rispetto”. Così, Fabrizio Micari alla convention di Arcipelago Sicilia-Lista Micari. “Non solo – dice ancora – a un confronto, quello organizzato dalle piccole e medie imprese, ha partecipato Gaetano Armao (vicepresidente designato ndr), ma al confronto successivo, al Gonzaga, Musumeci ha mandato una letterina dicendo che lui non avrebbe partecipato, ma se si fosse presentato qualcuno della coalizione, e forse si riferiva ad Armao, partecipava a titolo rigorosamente personale”.

 “Abbiamo costruito una lista con persone che fanno della competenza il loro tratto caratterizzante. Io non metto l’onestà tra i tratti caratterizzanti, perché l’onesta e l’essere presentabili per noi è una base sicura. Noi non abbiamo bisogno di dire che i nostri candidati sono presentabili. Per noi è normale. Per altri no…”. Lo ha detto Fabrizio Micari, candidato del centrosinistra in Sicilia nella convention di Arcipelago Sicilia-Lista Micari. “L’obiettivo dovrebbe essere così per tuti ma non lo è – dice Micari – li abbiamo scelti con Leoluca Orlando e Fabio Giambrone, sulla base di questo parametro fondamentale: la competenza”.