Il leader della Cisl Annamaria Furlan a Palermo: “Disoccupazione giovanile è un dramma per il Paese”

0
50

La disoccupazione, soprattutto quella giovanile, in aumento, è “il dramma del Paese: tanti, troppi disoccupati, soprattutto giovani uomini e giovani donne”. Ne è convinta Annamaria Furlan, leader della Cisl, oggi a Palermo per l’Rsu day del sindacato.

“Per dare un futuro al Paese – ha detto – dobbiamo creare le condizioni di impiego per questi nostri giovani. Ogni anno, in mondo particolare dalle regioni del Mezzogiorno, migliaia di ragazzi, magari dopo i sacrifici fatti dalle famiglie per farli studiare, devono portare la loro conoscenza in altri Paesi. Il tema del lavoro, in modo particolare per i giovani è centrale”.

“La Sicilia, come tutto il Paese, deve innanzitutto investire sul lavoro. Infrastrutture, ricerca, innovazione, formazione sono le questioni su cui e’ necessario intervenire subito. Aspettiamo la formazione di questo nuovo Governo, ma credo sia chiaro a tutti che la priorità degli italiani e delle italiane è il lavoro. Troppi disoccupati, troppi giovani disoccupati. Per dare un futuro al Paese dobbiamo creare le condizioni per l’impiego dei giovani. A partire proprio dal Sud. Il Sud reclama dignità. Fare partire i grandi investimenti e’ la prima cosa da fare”.

Lo ha detto Annamaria Furlan, segretario generale della Cisl, a margine dell’Rsu Day 2018 di Palermo, giornata organizzata dalla Cisl Fp Sicilia e dalla Cisl Sicilia in vista della competizione elettorale del 17, 18 e 19 aprile per il rinnovo delle rappresentanze sindacali unitarie (Rsu) del pubblico impiego.