La Francia spende 10.000 euro al mese per i capelli di Hollande

0
56
il presidente francese Francois Hollande
French President Francois Hollande waves as South African President Jacob Zuma leaves the Elysee Presidential palace, in Paris, on July 11, 2016 after their meeting during Jacob Zuma's two-day state visit to France. / AFP PHOTO / DOMINIQUE FAGET

Polemiche in Francia per lo stipendio del parrucchiere di Hollande. Il coiffeur del presidente transalpino costa ai contribuenti ben diecimila euro al mese. Il delicato compito del professionista del pelo è quello di mantenere sempre a posto i capelli dell’inquilino dell’Eliseo.

Il presidente Francois Hollande è molto esigente in materia. Li preferisce corti ai lati e ben fermi nella parte alta della testa, a causa della calvizie incipiente. La notizia dello stipendio d’oro è stata rivelata dal  settimanale Canard Enchaine, scatenando quello che è stato definito su Twitter il #Coiffeurgate.

Vignette e fotomontaggi hanno invaso i social, dove gli utenti hanno postato fotomontaggi di Hollande con la cresta o pettinature più o meno stravaganti, “per aiutare il parrucchiere a guadagnarsi lo stipendio”. Ma è la cifra sborsata ogni mese per la capigliatura del presidente francese a vantaggio di Olivier B. che ha aperto la polemica sulla stravagante spesa.

Secondo il Canard Enchaine oltre al salario di base il parrucchiere ha anche altri “benefit familiari” e un “alloggio”. Inoltre viaggia con il presidente nella maggior parte dei viaggi all’estero e deve “mantenere assoluta riservatezza sul suo lavoro e ogni informazione che raccoglie durante e dopo (la fine del) il suo contratto”.

Un deputato del Front National si è rivolto su Twitter a Hollande apostrofandolo “sua maestà” e l’hashtag #Coiffeurgate è diventato un trending topics in Francia. Alcuni internauti hanno suggerito candidati calvi per le presidenziali del 2017, come Alan Juppe, per risparmiare ai contribuenti la spesa del parrucchiere da uomo.