Papa Francesco a Piazza Armerina e Palermo: pranzo con poveri e migranti, poi omaggio al beato Puglisi

0
59

I luoghi del ministero e del martirio del beato don Pino Puglisi saranno al centro della visita pastorale di Papa Francesco in Sicilia del prossimo 15 settembre, giorno del compleanno e dell’uccisione del parroco di Brancaccio 25 anni fa.

Lo ha sottolineato l’arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice, incontrando stamane il clero e la stampa dopo l’annuncio nei giorni scorsi della visita del pontefice. La mattina, ha spiegato don Corrado, Papa Francesco sarà a Piazza Armerina dove incontrerà la Chiesa locale. Da lì si trasferirà a Palermo e celebrerà l’Eucaristia, sempre in mattinata: “Ancora non possiamo dare dei luoghi perché si deve mettere in moto la macchina, soprattutto per la sicurezza”.

Dopo la celebrazione aperta a tutti i fedeli, condividerà il pranzo con i poveri e migranti ospiti della Missione speranza e carità, da oltre 25 anni cittadella della solidarietà fondata dal missionario laico Biagio Conte. Poi visita privata a Brancaccio.

Papa Francesco si recherà nella parrocchia di San Gaetano, dove don Pino ha esercitato gli ultimi tre anni del suo ministero; dopo in piazza Anita Garibaldi, dove e’ stato ucciso dai killer di mafia.

A seguire, sarà in cattedrale per incontrare il clero diocesano, i religiosi e i seminaristi e si fermerà davanti alla tomba a forma di spiga di grano, presente nel duomo. In vista del Sinodo dei giovani, avrà un lungo incontro, di almeno un’ora, ha detto Lorefice, con i giovani.

“Don Pino Puglisi – è la perla del nostro presbiterio – ha affermato commosso don Corrado – ed e’ un grande onore annoverarlo tra il nostro presbiterio con la sua fulgida testimonianza. Proprio per questo il Papa incontrerà il clero, i religiosi e i seminaristi in cattedrale. Troverà una Chiesa siciliana, una diocesi palermitana che desidera essere confermata da lui”.