A Marsala il Festival del Tramonto, gran finale domenica 17

0
35
gruppo folk marsala nfesta

A Marsala il Festival del Tramonto: gran finale domenica 17 per la prima edizione. Ideato da Linda Licari e patrocinato dal Comune, il Festival del Tramonto ha preso il via giovedì sera nella piazza antistante la chiesa di SS. Filippo e Giacomo. Stasera si terrà il concorso “Un dolce (al) tramonto” e il musical Liberi Liberi. Domenica oltre allo spettacolo comico è atteso il concerto del duo Monesi-Arcangeli dal titolo “Histoire-Du-Tango”. Seguirà la premiazione del concorso “Un click al Tramonto” e dell’estemporanea di pittura. Tra i protagonisti dell’evento, Chiara Putaggio, conduttrice e coordinatrice per la comunicazione, e Vincenzo Sammartano ed altri esperti componenti delle giurie dei concorsi”.

Tre concorsi in due serate per il Festival del Tramonto, che intende coltivare la bellezza del tramonto attraverso il gusto, la pittura e la fotografia, poi musical, danza e la comicità di “Giovanna La Parrucchiera”. Proprio per la serata finale è attesa la Special Guest: Giovanna La Parrucchiera che presenterà lo spettacolo dal titolo: “#hemozioniuniche: l’estate, gli eventi più esclusivi, le location più raffinate, la gente più selezionata e cervelli in lista d’attesa”.

La serata inaugurale del Festival del Tramonto è stata aperta da un reading di poesie sul tramonto, lette da Marianna Sana e Veronica Bilardello. A calcare il palcoscenico poi sono stati due giovani talenti cresciuti, come da loro stessi affermato, nella stessa piazza, dove frequentavano, già da bambini, la chiesa e l’oratorio. Si tratta di Gabriele Di Pietra, unico liutista in Sicilia e tiorbista, e del chitarrista classico Marco Bilardello che hanno allietato la platea con note sapienti capaci di raccontare storie con il linguaggio sopraffino della musica antica, anzi, eterna.

Poi per il Festival del Tramonto è stato il momento della comicità brillante dei “Trikke e due cabaret”. Il quartetto composto dal mattatore Enzo Amato (reduce del successo di Marsala Fashion Style), dal comico vivace Nicola Anastasi, dalla seria ma non troppo Donatella Montalbano e dalla raffinata ma esilarante Mirella Maggio (anche lei nata e cresciuta nella contrada che ospita il festival) che per circa due ore hanno letteralmente conquistato il pubblico presente con gag e sketch a dir poco spassose e senza tempo.

Oltre cinquecento persone hanno poi partecipato alla seconda serata del Festival del Tramonto: la “Festa di borgata – Chiano du Cursu Ranne” con il Gruppo Folkorico “Marsala n’Festa”, esposizione di scope di giummara e culture in tufo di Peppe Genna ed altri e la “Sagra dei babbaluceddri” con degustazione di prodotti locali. Mentre la squadra dei “concara” ha vinto il “Torneo di baddre”. “Intendiamo mettere in rete queste feste di contrada – ha detto il vicesindaco Agostino Licari intervenuto nella festa del Chiano – e crediamo che anche il cous cous di babbaluci attraverso questa sagra da voi organizzata possa divenire un volano per il turismo. È una specificità del nostro territorio e quindi è ricchezza da coltivare”.

“Abbiamo voluto dar vita a questo Festival del Tramonto – ha detto Linda Licari – perché crediamo nel nostro territorio e crediamo che bisogna partire da qui per valorizzarlo, dalle meraviglie delle nostre contrade. Ringrazio il parroco don Giuseppe Sammartano che mi ha dato carta bianca per organizzare una manifestazione che punta a far conoscere il nostro territorio anche ai turisti e, grazie alla diffusione sui social e sui media anche ben oltre Marsala. Grazie alle Mamme Attive che hanno curato l’aperitivo a km. 0, ai papà che hanno montato il palco, ai Picciotti da Conca che hanno curato l’organizzazione della “Festa di borgata – Chiano du Cursu Ranne”, alle associazioni “RiscopriAmo il Ricamo”, Emozione Danza e Pachamama”.

Sabato 16 in piazza SS. Filippo e Giacomo alle 20,30 il Festival del Tramonto prevede il concorso “Un Dolce (al) Tramonto”. Pasticceri non professionisti saranno chiamati a presentare una torta a tema. Seguirà la premiazione e la degustazione dei dolci in concorso. Nella stessa serata i ragazzi del CRE-Grest “Estateinsieme”, guidati dal gruppo giovani dell’Unità Pastorale S.S. Filippo e Giacomo Trinità, si esibiranno nel musical dal titolo “Liberi Liberi” di Tonino Lasconi.

Domenica 17 alle 19,30 la piazza accoglierà il Festival del Tramonto con l’estemporanea di pittura dal titolo: “Tutti i colori del tramonto”. Poi sarà la volta del concerto del duo flauto-chitarra composto da Luigino Monesi e Andrea Arcangeli in onore ad uno dei più importanti personaggi del repertorio latino/americano Astor Piazzolla: “Histoire-Du-Tango”. Verranno eseguite colonne sonore di un’altro compositore di fama mondiale, il maestro Ennio Morricone. La scuola ASD Emozione danza di Giovanna Panicola e Giovanni Paladino poi darà vita all’esibizione dal titolo “Danzando al tramonto”. Nel cuore della serata l’attesa performances di Giovanna La Parrucchiera che offrirà al pubblico: “#hemozioniuniche.

Infine, sempre domenica sera, le premiazioni dell’estemporanea di pittura e del concorso fotografico del Festival del Tramonto: Un click al Tramonto. Info su https://www.facebook.com/events/858627020937389/.