L’sms di Fini e le rose di Berlusconi alla neo mamma Giorgia Meloni

0
97
Giorgia Meloni

La neo mamma Giorgia Meloni si racconta a Un Giorno da Pecora, in onda su Rai Radio1. Nel corso della trasmissione condotta da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari ha rivelato come sta vivendo i primi giorni da mamma, dopo la nascita della sua primogenita Ginevra.

pCome mai ha chiamato sua figlia con questo nome? – Le hanno domandato i conduttori.  “Mi piaceva. E pensare che c’era chi aveva messo in giro la voce che l’avevo chiamata così perché avevo partorito in Svizzera…” A smentire queste voci ci hanno pensato i paparazzi, che l’hanno subito immortalata all’uscita dell’ospedale romano San Camillo dove l’aveva data alla luce. “Si, e devo dire che non sono stata particolarmente importunata però. Quando sono uscita c’erano i fotografi ma nulla di più”.

Quanto pesava Ginevra appena nata? “Tre chili e quattrocento grammi”. Ha già capito – hanno scherzato i conduttori Lauro e Cucciari – se sarà di destra o di sinistra? “Oggi dormiva con un pericoloso pugnetto chiuso…meno male che poi ha aperto la mano, a mo di saluto!” Come chiama la piccola Ginevra in privato? “Ha già un soprannome, la chiamo Gigì”.

Chissà quanti messaggi avrà ricevuto…”Moltissimi, e devo ancora rispondere ancora a circa quattrocento sms”. Renzi le ha scritto? “No, o almeno non l’ho visto. Invece la Boschi mi ha scritto”. Cosa? “Congratulazioni, sono molto contenta per te. E’ stata carina, anzi mi scuso per non averle ancora risposto”. Le ha scritto anche Gianfranco Fini? “Si”. E Berlusconi? “Mi ha mandato un grande mazzo di fiori, fatta soprattutto di rose”, ha detto la neo mamma a Rai Radio1.