Palermo: uccellini rinchiusi in un magazzino e pronti alla vendita a Ballarò

0
60
cardellini

Palermo: uccellini rinchiusi in un magazzino e pronti alla vendita a Ballarò. Sono stati scoperti dai carabinieri della Stazione di Altarello di Baida e della Compagnia di San Lorenzo in un magazzino di via Petralia Sottana, nel quartiere Madonna di tutto il mondo, a Palermo, dove erano nascosti un centinaio di cardellini, verzellini, fanelli e lucherini, specie protette, che finivano nel mercato domenicale di Ballarò, a Palermo. La segnalazione della presenza degli animali rinchiusi nelle gabbie è arrivata dall’Ente italiano tutela animali e legalità (Eital).

Nel magazzino alla periferia di Palermo sono state trovate anche le attrezzature per cacciare gli uccellini. Nel locale i militari hanno trovato 100 metri di reti, roncole e dozzine di gabbie. Un uomo di 40 anni D.V., disoccupato palermitano, con precedenti analoghi, è stato denunciato per ricettazione, maltrattamento e bracconaggio. La fauna è di proprietà dello Stato. Gli uccellini sono stati liberati, mentre gli esemplari feriti sono stati affidati per le cure agli esperti dell’Ente italiano tutela animali e legalità.

L’operazione dei Carabinieri ha rappresentato un duro colpo al traffico illecito di fauna protetta, poiché mai prima era stato scoperto ed individuato il luogo dove i trafficanti di animali di Ballarò occultano gli animali.