Edoardo Goldaniga scommette su De Zerbi e punta alla maglia azzurra

0
17
edoardo goldaniga nella foto di pasquale ponente

Edoardo Goldaniga scommette su De Zerbi e punta alla maglia azzurra. Dopo la pausa per le nazionali si torna a pensare al campionato e il Palermo è atteso dal posticipo di lunedì sera al Barbera contro il Torino. I rosanero sono alla ricerca dei primi punti stagionali in casa visto che fino a questo momento hanno sempre perso.

“Le tre sconfitte in casa sono state diverse tra di loro ma Sassuolo, Napoli e Juventus sono corazzate – spiega in conferenza stampa il difensore Edoardo Goldaniga – L’autogol con la Juventus mi è dispiaciuto anche per i tifosi, che ci tenevano a fare punti così come noi”.

Anche Goldaniga ha avuto un impatto positivo con il tecnico Roberto De Zerbi: “Il mister sin da quando è arrivato ha cercato di dare la sua idea di gioco palla a terra. Ha idee nuove ed innovative, farà tanta strada. E’ il primo ad arrivare al campo e l’ultimo ad andare via, lo stiamo seguendo, ha molta fame ed e’ l’uomo giusto per noi. Il suo arrivo è stato un punto di forza per tutti. Personalmente mi ha provato da centrale, sto bene. Ho giocato sia a tre che a quattro in difesa e questo può essere un punto a mio favore. Sono a disposizione e voglio migliorare. Le gare che ho disputato sono state secondo me positive, io sono qui per crescere ed ascoltare i consigli dell’allenatore”.

Edoardo Goldaniga non dimentica certo l’allenatore che ha preceduto De Zerbi: “Ballardini è stato importantissimo nella mia carriera, ha creduto in me sin dall’inizio facendomi esordire subito. Mi ha dato tanto e mi ha fatto crescere”.

Edoardo Goldaniga punta giustamente in alto per il prosieguo della carriera: “A livello personale voglio crescere, so dove voglio arrivare e spero di giocare il più possibile impegnandomi ogni giorno. La Nazionale? E’ un mio obiettivo in futuro, non lo nascondo. Ma tutto passa da Palermo, devo fare bene qui e sono concentrato”.

Anche Goldaniga ha parlato dell’attaccante macedone Nestorovski, arrivato con tanto scetticismo e che dopo un inizio negativo ha cominciato ad andare a segno con regolarità, anche nella propria nazionale, compreso il match di domenica contro l’Italia. Contro il Torino ci sarà la sfida a distanza con l’ex Belotti: “Ci teniamo stretto Nestorovski, è un attaccante che sa giocare bene per la squadra”.

Se in passato i rapporti tra i dirigenti e i tecnici sono stati burrascosi quest’anno il clima che si respira in seno al Palermo è ben diverso assicura Goldaniga “Tra il presidente, il direttore, il mister, lo staff c’è molta intesa. Siamo uniti e proveremo a toglierci tante soddisfazioni”. (ITALPRESS).