Caltanissetta: rumeno bloccato dalla Polizia dopo inseguimento e spari

0
23
operazione ermes 2

Caltanissetta: rumeno bloccato dalla Polizia dopo un inseguimento con sparatoria. L’uomo di 36 anni, con precedenti penali, è stato fermato di notte dalla Polizia in contrada Canicassé, nei pressi di Caltanissetta, dopo un inseguimento in auto durante il quale sono anche stati esplosi dei colpi di pistola.

I poliziotti erano intervenuti, intorno alle 4, nella zona di Pian del Lago, alla periferia del capoluogo nisseno perché era stato segnalato il furto di una Lancia Y. Arrivati sul posto gli agenti hanno individuato una Bmw – anch’essa risultata rubata – che si allontanava dalla zona a grande velocità e sulla quale viaggiavano il rumeno fermato e altri due suoi connazionali. Il terzetto si è diretto appunto verso contrada Canicassé percorrendo la provinciale 1 e dall’abitacolo della Bmw sono stati anche esplosi alcuni colpi di pistola contro la volante.

Gli agenti hanno risposto al fuoco, sparando alcuni colpi in aria. A un certo punto i tre rumeni hanno abbandonato l’auto e sono fuggiti a piedi, ma uno di loro è stato raggiunto e bloccato dai poliziotti. Secondo gli investigatori si tratta di una banda dedita ai furti d’auto, visto che nei pressi dello stadio “Tomaselli” di Caltanissetta, che sorge nella zona di Pian del Lago, sono state ritrovate sia la Lancia Y di cui era stato segnalato il furto che una Mercedes rubata a Canicattì lo scorso 5 ottobre.

All’interno della stessa Mercedes – probabilmente usata dal gruppo per raggiungere Caltanissetta – sono stati trovati diversi arnesi da scasso. I poliziotti sono sulle tracce degli altri due componenti della banda.(ANSA).