Rosanero contro il Torino alla ricerca dei primi punti al “Barbera”

0
34
Ilija Nestorovski

I rosanero provano a fare il salto di qualità e ottenere i primi punti in casa. Finora il Palermo tra le mura domestiche ha girato a vuoto cedendo i punti a Sassuolo, Napoli e Juventus.

Questa sera per l’undici rosanero non sarà una passeggiata di salute. Il Torino di Sinisa Mihajlovic è un avversario ostico, come ha ammesso lo stesso tecnico De Zerbi.  L’allenatore del Palermo in conferenza stampa ha ribadito il suo credo calcistico: “Dobbiamo avere il possesso palla, ma prendendo le precauzioni giuste per frenare il loro contropiede. E’ questa la mia mentalità”. Il mister  ritrova due giocatori che possono essere importanti per il prosieguo della stagione, ovvero Quaison per l’attacco e Rajkovic per la difesa: “Faccio molto affidamento su Quaison, è un calciatore importante. E poi ci sono anche Bentivegna e Sallai, tutti giocatori che vedo in quella zona. Rajkovic si sta allenando senza mascherina, è convocato ma non so se partirà dall’inizio”.

Un’assenza importante è quella dell’ex Torino Alessandro Gazzi, a cui De Zerbi aveva affidato le chiavi del centrocampo. Al suo posto potrebbe scendere in campo Jajalo. In attacco sarà sfida a distanza tra Nestorovski, piacevole sorpresa di questo inizio torneo per il Palermo (già 3 gol), e l’ex Andrea Belotti (5 gol).

La probabile formazione rosanero quindi sarà: Posavec, Cionek, Goldaniga, Gonzalez, Rispoli, Bruno Henrique, Jajalo, Aleesam, Diamanti, Hiljemark, Nestorovski. Nota di colore, questa sera sarà la millesima partita del Palermo in serie A. Ed anche l’amministrazione comunale festeggerà la squadra esponendo la bandiera rosanero a villa Niscemi.