A Catania il Mediterranean Summit Expert Bash dedicato alla medicina del benessere

0
18

Un parterre internazionale di professionisti provenienti da Spagna, Libano, Francia, Norvegia, Ungheria, Romania e Grecia, ospiti della terza edizione del Mediterranean Summit Expert Bash che si terrà anche quest’anno presso gli spazi dell’Hotel Sheraton ad Aci Castello, in provincia di Catania, dal 9 all’11 novembre.

Tre giorni interamente dedicati al benessere, tra medicina estetica, dermatologia, chirurgia plastica, scienza dell’alimentazione e innovazione tecnologica al servizio del miglioramento della qualità della vita.

Il titolo scelto per l’edizione del 2018 è “Condivisione e confronto per migliorare” : non a caso, condivisione e confronto sono le due parole chiave individuate dagli organizzatori per sintetizzare al meglio il senso dei lavori di quest’anno.

“Gli obiettivi – spiega Fabrizio Melfa, ideatore e presidente del Comitato scientifico del Mediterranean Summit Expert Bash – sono due: la condivisione delle esperienze maturate dai professionisti che saranno presenti in qualità di relatori e il confronto con tutti i medici e gli operatori del settore che parteciperanno alla manifestazione”.

“Mancano poco più di tre mesi all’apertura dei lavori – sottolinea Melfa, medico estetico e specialista in scienza dell’alimentazione – ed è stato fatto un grande lavoro con tutti i colleghi e i coordinatori della varie sessioni: ancora una volta, la Sicilia si appresta a rivestire il ruolo di protagonista assoluta in ambito scientifico, confermando un trend di rilievo che occorrerà consolidare nel tempo”.

Tra le novità più interessanti di quest’anno, anche il patrocinio e la collaborazione di numerose società scientifiche, Dipartimenti universitari, gruppi di studio e organizzazioni attive sia in Italia che all’estero nell’ambito della formazione nella medicina estetica.

Non è tutto. Questa edizione prevede infatti, per la prima volta, lo svolgimento di un concorso scientifico dal titolo “Un video – poster per vincere cultura” indetto dal Comitato organizzativo, che mette in palio la somma di mille euro.

L’iniziativa è aperta a tutti, anche ai relatori opinion leader nazionali e internazionali purché in possesso di laurea in medicina e chirurgia e riguarda l’invio di uno o più video poster in lingua inglese o in qualsivoglia lingua ma con i sottotitoli in inglese; i lavori scientifici dovranno trattare necessariamente uno specifico argomento della medicina estetica tra viso, corpo e tecnologia.

I dettagli, dei quali verrà data notizia nelle prossime settimane, sono ancora in fase di definizione.