A Palermo torna il Premio letterario internazionale Mondello

0
16

Si terrà a Palermo venerdì 19 novembre, presso la Fondazione Società Siciliana per la Storia Patria (a Piazza San Domenico 1, alle 17.00) la cerimonia finale del Premio Letterario Internazionale Mondello, giunto alla quarantasettesima edizione, promosso dalla Fondazione Sicilia e dal 2012 in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino.

Per il quarto anno consecutivo l’edizione del Premio è stata realizzata insieme con la Fondazione Circolo dei lettori di Torino e d’intesa con la Fondazione Premio Mondello e la Fondazione Andrea Biondo.

Gli autori premiati della quarantasettesima edizione sono: Laura Forti (nella foto) con il romanzo Forse mio padre (Giuntina), Giulio Mozzi con Le ripetizioni (Marsilio) e Alessio Torino con Al centro del mondo (Mondadori) per la sezione Opera Italiana; Lorenzo Tomasin con Europa romanza. Sette storie linguistiche (Einaudi) per la sezione Mondello Critica.

I vincitori del Premio Opera Italiana e del Premio Mondello Critica sono stati scelti, con la presidenza del professor Giovanni Puglisi, da un Comitato di Selezione composto dagli scrittori Enzo Mansueto, Francesco Musolino e Carola Susani.

“Il rapporto che lega chi scrive e chi legge va molto oltre le pagine di un libro: si nutre del dialogo, del confronto, dell’incontro. Per tutte queste ragioni siamo molto felici che il Premio Mondello torni finalmente in presenza – commenta il presidente di Fondazione Sicilia, Raffaele Bonsignore – in modo da riprendere, anche attraverso il contatto diretto, il discorso sulla cultura del libro, da sempre tra le nostre priorità. Un discorso che si sviluppa anche nell’ambito di un premio letterario storico e prestigioso, in cui gli studenti hanno un ruolo fondamentale, come parte essenziale del dibattito e come giuria attenta e preparata, che non vediamo l’ora di accogliere di nuovo”.

“Questa 47° edizione del Premio Mondello – ha dichiarato Giovanni Puglisi, Presidente della Giuria – è particolarmente importante perché è la decima edizione della sua attuale, rinnovata versione, più flessibile del passato nella valutazione selettiva dei candidati al Premio (un comitato di selezione annualmente rinnovato), nel consolidamento del rapporto con gli studenti delle scuole siciliane e con i “lettori forti” delle librerie storiche del territorio e, da ultimo, ma non ultimo, nell’accentuazione della Sezione del Premio Internazionale sempre più ancorato al Salone del Libro di Torino. In vista della 50° edizione del Premio, nel 2024, con lo sguardo fiducioso al futuro, è questa la notizia più importante: il successo di un Premio, pluridecennale, che riesce sempre a rinnovare il suo rapporto non solo con gli autori, ma soprattutto con i lettori, in particolare i più giovani. L’educazione alla lettura è oggi il grimaldello più efficace per combattere l’arroganza e il fanatismo. Il Premio Mondello cambia per stare al passo, in modo intelligente, con il mondo che cambia.”

La cerimonia non si esaurirà nella consegna dei premi, ma sarà un’occasione per creare un dibattito tra gli autori vincitori, i membri del Comitato di Selezione, gli studenti e i lettori forti, attraverso un dialogo inerente alle opere premiate.

Domenica 17 ottobre 2021, al Salone Internazionale del Libro di Torino, è stato già premiato come vincitore della sezione Autore Straniero, lo scrittore francese Michel Houellebecq, scelto dal giudice monocratico Marco Missiroli.