A Villa Niscemi l’VIII edizione del “Premio Azzurri d’Italia”, premiate 9 storiche famiglie sportive palermitane

0
82

Torna lunedì prossimo, 17 dicembre, il Premio Azzurri d’Italia, giunto quest’anno all’ottava edizione. Sarà la Sala delle Carrozze di Villa Niscemi a Palermo ad ospitare un intero pomeriggio dedicato allo sport.

Il ricco programma organizzato e realizzato dalla delegazione regionale e dalla sezione provinciale dell’Associazione Atleti Azzurri ed Olimpici d’Italia (che festeggia per l’occasione i 10 anni di attività), prevede a partire dalle 15.30 il convegno sul tema “Storie e manifestazioni del passato sportivo palermitano”. Tra i relatori, Guido Fiorito (“Evoluzione dello sport da dopoguerra ad oggi”), Gaetano Sconzo (“I giganti dello sport: non solo campioni ma grandissimi organizzatori i figli di Vincenzo Florio”), Vittorio Di Simone (“Storie, manifestazioni e memorie di sport”) e Giuseppe Bagnati (“L’informazione sino all’avvento delle Tv private”).

Seguirà poi la sessione dedicata all’8^ edizione del Premio Azzurri d’Italia con la consegna di riconoscimenti ad atleti, dirigenti, allenatori, giornalisti e sponsor. Premiati anche gli studenti della Scuola Media Renato Guttuso di Villagrazia di Carini e del Liceo Sportivo, Majorana, di Palermo che hanno partecipato al concorso “Il campione della porta accanto”.

“Tra le novità di quest’anno – spiega, il delegato regionale dell’Associazione Atleti Azzurri ed Olimpici d’Italia, Nando Sorbello – i premi a 9 famiglie storiche dello sport palermitano. Con il loro impegno e le loro imprese hanno scritto pagine indelebili in tutte le discipline. Premieremo lunedì le famiglie Firicano (calcio, ndr), Casisa (calcio, ndr), Cuccia (atletica leggera e pallacanestro, ndr), Valguarnera (lotta, ndr), La Mantia (atletica, ndr), Cuti-Raimondi (pallavolo, ndr), Bari (tennis, ndr), Bertolino (pallavolo, calcio e ginnastica ndr) e Salvia (nuoto e pallacanestro)”.