Accusato di taccheggio, finisce in manette a Londra l’ex rosanero Andrea Dossena

0
12

Il pubblico palermitano lo ha conosciuto nel gennaio 2013 quando da Napoli arrivò in prestito semestrale con diritto di riscatto, firmando un contratto di tre anni. Andrea Dossena, 33 anni di Lodi, è stato arrestato a Londra. La notizia è stata data dal Liverpool Echo e rilanciata dal tabloid Mirror.

Il calciatore, ora in forza al Leyton Orient nella League One inglese, è accusato di taccheggio ad Harrods, il celebre grande magazzino londinese. L’ex nazionale azzurro è stato fermato martedì pomeriggio dalla polizia nel negozio di Harrods a Knightsbridge insieme con una donna di 31 anni, che secondo le ricostruzioni della stampa inglese sarebbe la sua fidanzata.

Il giocatore e la donna sono stati portati al commissariato e poi rilasciati. Saranno riascoltati alla fine di aprile. Dossena ha giocato con Verona, Treviso, Udinese, Napoli e Palermo in Italia e con Liverpool e Sunderland in Inghilterra, prima di approdare al Leyton Orient nel novembre scorso. Vanta anche 10 presenze con la Nazionale maggiore, l’ultima contro il Brasile nella sfida della Confederations Cup 2009 persa dagli azzurri per 3-0 con un suo autogol.

Dossena aveva debuttato in maglia rosanero, da titolare, il 13 gennaio proprio al San Paolo contro il Napoli – era finita 3-0 – nella partita della 20ª giornata. Una stagione terribile per il Palermo, conclusa con la retrocessione dei rosanero, sancita il 12 maggio 2013 dalla sconfitta esterna per 1-0 contro la Fiorentina. Andrea Dossena non era stato convocato per l’ultima partita di campionato e aveva chiuso la stagione con 11 presenze in maglia rosanero. Tornato al Napoli per fine prestito, a fine agosto avrebbe dovuto trasferirsi al Torino, ma la trattativa non andò in porto perché il giocatore non era riuscito a superare le visite mediche a causa di una distrazione muscolare. Poi l’avventura in Inghilterra.