Acr Messina promossa in C, quest’anno campionato con tre derby

0
26
acr messina

Il calcio siciliano alla riscossa, con la promozione in serie C dell’Acr Messina, l’anno prossimo nel girone meridionale della terza serie torneranno ad affrontarsi le tre squadre più gloriose dell’isola.

L’Associazione calcio riunite Messina, il club rifondato nel 2017 quando non si iscrisse al campionato di Lega Pro ripartendo dai dilettanti, si ritroverà nello stesso girone delle altre due nobili decadute, Catania e Palermo. L’ultima volta che queste tre squadre giocarono insieme era stato in serie A, nel campionato 2006-2007. Addirittura in caso di ripescaggio dell’FC Messina le squadre siciliane potrebbero diventare quattro come nella stagione 2018-2019 con Trapani, Catania, Siracusa e Sicula Leonzio.

I derby siciliani hanno una storia antica: il primo fu un’amichevole tra Palermo e Messina del 18 aprile 1901 (le squadre erano l’Anglo-Palermitan Athletic and Foot-Ball Club e il Messina FC) e fu vinto 3-2 dalla squadra dai palermitani.

Il primo derby della Trinacria in serie A fu quello del 16 settembre 1961 tra Catania e Palermo, al Cibali, terminato a reti bianche. L’amarcord del profondo Sud nel girone C della serie C si estende alla Calabria, dove a Catanzaro e Vibonese si aggiungerà il Cosenza, retrocesso dalla Serie B.

L’Acr Messina è stato promosso grazie al primo posto nel girone I della serie D: nei recuperi dell’ultima giornata i biancoscudati allenati da Raffale Novelli biancoscudati hanno vinto 3-1 in casa del Città di Sant’Agata (a segno Arcidiacono, Bollino e Sabatino) rendendo vana la vittoria dei cugini del Fc Messina contro il Roccella.

Centinaia di tifosi peloritani hanno fatto festa davanti allo stadio “Biagio Fresina” di Sant’Agata di Militello per celebrare il ritorno tra i professionisti dopo quattro anni. Grande protagonista della promozione è stato il 55enne tecnico salernitano Raffaele Novelli (ex Pro Patria, Foggia, salernitana e Barletta) che era reduce da un’esperienza al Pau Fc nella terza divisione francese, nella stagione 2018-2019.