Ad Ambelia Giovanni D’Angelo su Armageddon conquista il Gran Premio

0
36
ambelia

Ad Ambelia Giovanni D’Angelo in sella ad Armageddon conquista il Gran Premio del concorso ippico nazionale A2* che si è concluso domenica scorsa, negli impianti della Tenuta gestita dall’Istituto di Incremento Ippico della Regione Siciliana.

Il cavaliere messinese, tesserato per il Centro Equestre Ortoliuzzo, ha messo a segno l’unico doppio percorso netto (chiuso in 48”04) della gara, una C145 a due manches, che ha visto alla partenza 15 binomi. Impegnativo, ma come dimostrato dai risultati non certamente impossibile il tracciato di gara disegnato dallo chef de piste di fama internazionale Giovanni Bussu.

La piazza d’onore del Gran Premio è andata all’amazzone catanese Elisabetta Vacirca (C.I. Valverde) in sella a Cassus Blu con un errore in prima manche e un netto nel tracciato decisivo (42”07). Terzo posto per l’altro catanese Giuseppe Carrabotta in sella a Sams au Travail. Il cavaliere del New Eagles ha concluso la sua gara con un totale di 4 penalità. Dopo un netto nella prima frazione di gara, Carrabotta ha commesso un errore nella seconda (0/4; 43”12).

Nella giornata di sabato il cavaliere catanese Gabriele Carrabotta in sella a Faluky si era aggiudicato la gara grossa della giornata, una C140 a fasi consecutive. Solo sette dei diciassette partenti nella prova erano riusciti ad avere accesso alla fase finale della gara. Il percorso di Carrabotta e Faluky è stato il più preciso e veloce e con un netto agli ostacoli e il tempo di 31”29 il rappresentante del New Eagles era riuscito a vincere davanti all’amazzone etnea Elisabetta Vacirca (C.I. Valverde), seconda in sella a Figaro Van’t Gestelhof (0/0; 32”06), e al messinese Rosario Briguglio (C.I. Equestrian), terzo in sella a Lena.

Nella C135 a tempo della giornata di apertura dell’evento, quella di venerdì 8 aprile, posizioni di classifica invertite con la vittoria del binomio composto da Vacirca e Figaro Van’t Gestelhof al primo posto con un netto ai salti e il tempo di 63”07, mentre piazza d’onore per Carrabotta e Faluky senza errori agli ostacoli e il tempo di 63”87. La terza posizione della gara è andata alla catanese Ludovica Privitera (New Eagles) che in sella a Corin Quinn ha ultimato la sua gara con un netto agli ostacoli e il tempo di 64”20.

Il concorso nazionale A2* della Tenuta di Ambelia ha chiuso la terna di appuntamenti (dopo quelli di Augusta e Buseto Palizzolo) utili alla Federazione Italiana Sport Equestri per visionare cavalieri e amazzoni siciliani in vista della stagione internazionale. La FISE, infatti, ha inviato ad Ambelia il tecnico federale Giorgio Masiero, che si è dimostrato particolarmente soddisfatto del livello qualitativo dei giovani siciliani osservati in gara. A dare un valore aggiunto all’appuntamento anche la presenza di Giovanni Bussu, noto direttore di campo conosciuto in ambito internazionale che ha disegnato i tracciati di gara affrontati dai quasi 200 binomi presenti ad Ambelia, consentendo, così, di garantire un alto livello tecnico alla competizione equestre.