Agrigento: individuato e denunciato il ragazzo che ha pestato a botte per gelosia lo studente

0
45

La Polizia di Stato ha denunciato ad Agrigento un diciassettenne, ritenuto responsabile della selvaggia aggressione di un coetaneo avvenuta l’11 gennaio scorso. Le indagini della Digos e dell’ufficio Prevenzione generale e soccorso pubblico sono scattate dopo un articolo di stampa che raccontava il pestaggio, non denunciato, subito da un ragazzo nel cortile di un istituto secondario cittadino.

Gli agenti sono riusciti a risalire alla vittima, aggredita con calci e pugni da un coetaneo, che era riuscito a introdursi nella scuola durante l’orario di lezione e a mettere in atto così la sua spedizione punitiva. La vittima, soccorsa dal personale Ata, era stata accompagnata nel locale pronto soccorso dove i medici gli avevano diagnosticato la frattura scomposta della mano destra giudicandolo guaribile in 30 giorni.

Durante le indagini sono state ascoltate numerose persone informate sui fatti tra cui il dirigente scolastico dell’istituto, i docenti e personale Ata, che, pur confermando l’accaduto, non hanno fornito particolari utili né alla ricostruzione dell’evento, né all’identificazione del responsabile.

Grazie ad altre testimonianze e soprattutto all’ampia collaborazione della vittima gli agenti sono riusciti a identificare l’aggressore. Alla base del raid punitivo la gelosia del 17enne nei confronti della vittima per la sua frequentazione con l’ex fidanzata dell’aggressore. Il ragazzo, che è stato denunciato, è noto alle forze dell’ordine, sottoposto a Daspo, già sottoposto ad avviso orale. (AdnKronos)