Agrigento: schianto nella notte, morto l’ex capitano dell’Empedoclina Marco Ferrera

0
164

Incidente mortale ad Agrigento. A perdere la vita un motociclista, Marco Ferrera, di 37 anni, di Realmonte, ma originario di Porto Empedocle. Il sinistro si è verificato nella notte tra sabato e domenica intorno alle 4,30, in via Luca Crescente, la strada che collega Porta Aurea con San Leone.

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo era a bordo della sua Bmw R1250 quando avrebbe perso autonomamente il controllo del mezzo e sarebbe stato sbalzato dalla moto finendo contro un muretto di recinzione. Nulla da fare per lui nonostante i tentativi di rianimazione dei soccorritori del 118.

Marco Ferrera, che era molto conosciuto anche nel mondo del calcio, in quanto era stato il capitano dell’Empedoclina, pare stesse facendo rientro a casa, dopo una serata trascorsa in compagnia di amici per festeggiare il suo compleanno in un noto locale della movida agrigentina.

Sul posto sono arrivate la Polizia stradale di Canicatti e la sezione volanti di Agrigento per ricostruire la esatta dinamica dell’incidente e anche una ambulanza del 118 che è stata utilizzata per il trasporto di Marco Ferrera in ospedale. Prima domenica della festa di San Calogero, ad Agrigento, dunque, funestata dal tragico episodio.

Samuele Piparo non ce ‘ha fatta: era rimasto ferito in uno scontro un mese fa

Dopo 34 giorni di agonia, è morto nella mattinata di domenica, nel reparto di Rianimazione dell’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta dove si trovava ricoverato dallo scorso 27 maggio, Samuele Piparo, 28 anni, di Agrigento. Il giovane era rimasto gravemente ferito in seguito ad un incidente stradale verificatosi sulla statale 190 “Delle Solfare” tra Riesi e Sommatino, nel Nisseno. Il ragazzo era in sella alla sua moto quando, per cause non chiare, all’altezza di un incrocio, si scontrò con un’autovettura: una Citroen C3 guidata da un uomo di Ravanusa. Trasferito all’ospedale di Caltanissetta, in elisoccorso, le sue condizioni apparvero subito gravissime: i medici lo hanno sottoposto ad un delicato intervento.