Al liceo “Vittorio Emanuele” nasce lo “Spazio Flaccovio” con 600 titoli donati dalla storica famiglia di librai ed editori

0
28

Sono oltre 600 i libri che andranno al centro culturale “Spazio Flaccovio” che sarà inaugurato sabato 9 giugno nei locali del liceo classico “Vittorio Emanuele” di via Simone di Bologna a Palermo, a pochi passi dalla Cattedrale. I volumi sono stati donati dalla famiglia Flaccovio e provengono dall’archivio privato.

Il liceo, che ha destinato due aule al progetto, ha coinvolto gli studenti nella catalogazione delle opere nell’ambito del percorso di alternanza scuola-lavoro. Lo “Spazio Flaccovio” si propone, nella continuità dei valori portanti avanti dalla casa editrice, di contribuire alla crescita culturale della città, partendo dai ragazzi. Contestualmente sarà inaugurata la mostra “Una storia di tante storie 1938-2018”, a cura di Maria Chiara Di Trapani, in collaborazione con Andrea Kantos, mentre l’allestimento è di Analogique in collaborazione con Dimora Oz.

Il fondatore della casa editrice, che fino a qualche anno fa è stata anche libreria (la prima in città ad offrire al cliente la possibilità pure di leggere i testi), è stato Salvatore Fausto Flaccovio (1915-1989) che nel 1938 aprì lo storico negozio, amato e frequentato da artisti e intellettuali, tra cui Mario Francese, Michele Perriera, Giuseppe Tomasi Di Lampedusa, Leonardo Sciascia, Bruno Caruso e Renato Guttuso. Dalla libreria, nel corso degli anni, sono partire varie interessanti iniziative come “La Settimana del libro” in collaborazione con Ciuni e Palumbo e “il Referendum” una gara tra personaggi scenici abbinata a due spettacoli per bambini, realizzata in collaborazione con la Fondazione Teatro Massimo.