Al Magneti Cowork di Palermo si presenta il libro “Sotto le stelle di Roma” di Massimo Benenato, figlio di Franco Franchi

0
35

Sabato 23 marzo alle 17:30, al Magneti Cowork, via Emerico Amari, 148 – Palermo, sarà presentato il romanzo Sotto le stelle di Roma, novità editoriale di Spazio CulturaEdizioni pubblicata nella collana Spazio Narrativa. L’autore è Massimo Benenato, figlio del famoso attore comico Francesco Benenato, in arte Franco Franchi.

Per l’occasione il cantautore Salvo Capizzi e lo scrittore Salvatore Nocera Bracco dedicheranno un omaggio proprio a Franco Franchi.

Alla presentazione saranno presenti: il giornalista e scrittore Antonio Fiasconaro che ha scritto la prefazione al libro e Giuseppe Li Causi, storico della coppia Franchi-Ingrassia, che si è speso negli ultimi anni per un loro giusto riconoscimento con l’intitolazione di una piazza e la creazione di un museo interamente dedicato ai due comici, eal quale per l’impegno è stato recentemente consegnato un premio alla presenza del nuovo assessore alle culture del Comune di Palermo, Adham M.Darawsha.

All’incontro parteciperanno il direttore editoriale Biagio Balistreri e l’editore Nicola Macaione.

Mi presento: sono Massimo Benenato, nato a Palermo cinquantatre anni fa da Francesco Benenato, in arte Franco Franchi. Fisicamente non somiglio molto a mio padre, qualcuno asserisce che sono addirittura più bello, ma da lui ho ereditato l’amore per ogni forma d’arte e l’ironia necessaria per affrontare questa enigmatica vita. Dopo il diploma mi sono dedicato alla chitarra classica e, successivamente alla pittura e alla scultura. Pensavo di proseguire su questa strada, ma il 9 dicembre 1992, con un perentorio ordine dall’alto, papà ci ha lasciato per andare a rallegrare un pubblico più importante e io mi sono trovato a riconsiderare i miei piani artistici per il futuro, ripiegando su diverse attività commerciali. L’ultima, nonché la mia preferita, è stata l’apertura di una piccola libreria di quartiere, un sogno nel cassetto che mi ha accompagnato fino a pochi anni fa. Nel frattempo mi sono cimentato in quella che è diventata la mia passione più grande: la scrittura. Nel 2009 ho pubblicato un fantasy per ragazzi dal titolo Geremia Fiore e il libro di Oberon, un romanzo che il noto scrittore Paolo di Paolo, con mia enorme soddisfazione ha così definito: «Una fiaba ben congegnata che consente ai lettori giovani, ma non solo a loro, di abitare un altrove magico e misterioso. Uno spazio disegnato da Benenato con abilità e tenerezza». Pervaso di entusiasmo per l’inaspettata accoglienza positiva da parte dei lettori, ho continuato a inventare nuove storie, portando a termine una serie di racconti con tematiche diverse e adesso il secondo romanzo dal titolo Sotto le stelle di Roma, un’opera brillante che strizza l’occhio alle commedie cinematografiche americane. Cos’altro aggiungere: se il nuovo libro vi piacerà, potrete consigliarlo a tutti… altrimenti fatevi i fatti vostri!

Eugenio ed Elvira, due fratelli, lui musicista e lei promettente attrice, si stanno recando a una serata mondana in compagnia del loro amico Marcello, vulcanico dentista vicino al pianerottolo, amante del gossip e della vita gaudente. Durante il tragitto verso la villa, dove si tiene la festa, il destino vuole che soccorrano Paola Dini, la più grande attrice del mondo, rimasta in panne con la propria auto. Per ringraziarli dell’aiuto, la diva li invita al tavolo con i propri ospiti, tra cui Ajna, una donna indiana dotata di capacità al limite della credibilità, innescando una serie di intrecci amorosi, situazioni impreviste e colpi di scena dai risvolti insospettabili. Tutto si svolge in pochi turbolenti giorni che cambieranno la vita esteriore e interiore di ogni personaggio per sempre. Come sfondo, Roma e alcuni dei suoi luoghi più belli. Il romanzo è un invito alla riflessione sui rapporti umani e amorosi, sulla bellezza della diversità e sul significato più ampio della vita. Ogni personaggio rispecchia questi temi, rappresentando la realtà di oggi.