Alcamo: venti opere parapittoriche di Angela Ruggirello in esposizione a La Giara

0
22

 

 

Fino al prossimo 10 maggio, a La Giara di Alcamo, saranno esposte le opere fotografiche di Angela Ruggirello. Venti lavori “parapittorici” ottenuti con una sofisticata tecnica di sovrapposizioni digitali, di foto originali, scattate dalla stessa autrice e connesse immaginificamente ai fini di un risultato ultimo unitario capace di riprodurre una nuova immagine completa, sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista artistico- comunicazionale.

Anegla Ruggirello espone già da diversi anni in diverse location e locali soltanto vernissage personali. Esperta art director pubblicitaria, ha deciso di esprimere artisticamente le proprie capacità artistico-creative attraverso la fotografia, modulando la visione pittorica, mediata da quella fotografica, con un gusto e una scelta ipertestuale che lascia avvertire la necessità del ritorno alla valorizzazione delle diverse interiorità: sentimenti e pulsioni naturali che travalicano il normale percepire l’alienante e superficiale quotidianità del possibile, ma senza più la forza proiettiva del sogno personale.

Le opere in mostra fanno parte di una visione “altra” relativa a venti racconti dello scrittore Salvatore Giampino e, insieme pubblicati nel suo nuovo, ultimo libro “L’altro Lato delle Cose”. Altro lato di una capacità di guardare e di vedere l’invisibile, quella di Angela Ruggirello, attraverso l’elaborazione non verbale che il suo talento ha saputo esprimere in diretta connessione col talento letterario e verbale dello scrittore.

Tra i titoli più interessanti: Mimma, La Prima Cammisa Mia, Sognando Calimero, Delitto Perfetto, Senza Tempo. Una capacità di vedere oltre il visibile è anche quella de La Giara di Dario e Massimiliano Ciccia che da sempre guardano alla cultura in senso allargato e coinvolto.