Alessio Arena, giovane poeta palermitano candidato al Nobel per la Letteratura

0
36

Alessio Arena, poeta palermitano di appena 20 anni, autore della casa editrice Mohicani Edizioni, già vincitore del Premio Internazionale “Salvatore Quasimodo”, Cavaliere Accademico e detentore di numerosi altri riconoscimenti, è candidato al Premio Nobel per la Letteratura dal Preside dell’Accademia Collegio de’ Nobili di Firenze, dopo aver ricevuto l’approvazione unanime del Senato Accademico, riunitosi in seduta straordinaria.

L’Accademia Collegio de’ Nobili è stata fondata a Firenze il 15 maggio 1689 con l’approvazione del Granduca di Toscana Cosimo III dei Medici con lo scopo di favorire lo studio e l’interesse per la Storia, la Cavalleria, l’Araldica, la Letteratura, la Pittura, la Scultura, la Musica e tutta la cultura in generale. Alessio Arena – in assoluto uno dei più giovani candidati della storia al Premio Nobel per la Letteratura – è autore di 3 antologie di poesie pubblicate da Mohicani Edizioni: Discorsi da caffè (2015), Cassetti in disordine (2016) e Lettere dal Terzo Millennio (2016)

Martedì 28 marzo presso la libreria Mondadori di Palermo in via Ruggero Settimo 18 presenterà la sua nuova raccolta di poesie, intitolata Lettere dal Terzo Millennio (Mohicani Edizioni) e accompagnata dalla postfazione di Alessandro Quasimodo, figlio del poeta Premio Nobel e Presidente del Premio Internazionale “Salvatore Quasimodo”, che Arena ha conquistato nel 2016. Alessio Arena è nato a Palermo il 12 ottobre 1996. Appassionato di arte, musica, letteratura e cinema, fin da bambino ha iniziato a scrivere canzoni, poesie e racconti. Attualmente frequenta il corso di Laurea in Lettere dell’Università degli Studi di Palermo, dopo essersi diplomato con il massimo dei voti al Liceo Classico. Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando gli ha conferito la «tessera» del Mosaico di Palermo e del Mosaico di Cefalù.

Arena, inoltre, ha ricevuto riconoscimenti dalla Regione Siciliana e dall’Università degli Studi di Palermo per il suo impegno artistico e culturale e per avere contribuito attraverso le sue opere letterarie a dare lustro alla sua terra. Nel 2016 ha vinto il prestigioso I Premio Internazionale «Salvatore Quasimodo». È annoverato tra i «Poeti italiani del nostro tempo» dall’Accademia Collegio de’ Nobili di Firenze, istituzione culturale che dal 1689 si prodiga per lo studio, la tutela e la diffusione della letteratura e della cultura italiana.

Costantemente impegnato in campo culturale, è socio di numerose associazioni, tra le quali la Società Dante Alighieri e la Società geografica italiana. Nel suo curriculum vanta, per meriti artistici e culturali, la prestigiosa nomina a Cavaliere Accademico dell’Accademia Collegio de’ Nobili di Firenze. Dal 2016 è Presidente della Sezione Giovani del Comitato di Palermo della Società Dante Alighieri, fondata a Roma da Giosuè Carducci nel 1889.

E’ coautore di diverse antologie: Poeti contemporanei, Impronte, Il Federiciano – i GermogliPoeti italiani del nostro tempoIl Federiciano. Nel 2014 cura la raccolta di poesie scritte dal proprio bisnonno Nino Quaranta, intitolata Poesie rustiche. Nel 2015 ha pubblicato con Mohicani Edizioni come autore Discorsi da caffè e come coautore l’antologia Reading poetico (curata da Mario Calivà). Nel 2016 ha pubblica la raccolta Cassetti in disordine (Mohicani Edizioni) e la raccolta Lettere dal Terzo Millennio (Mohicani Edizioni).