Allarme aggressioni a Palermo, giovane colpito alla testa mentre passeggia in via Maqueda

0
242
allarme aggressioni a palermo

Allarme aggressioni a Palermo, dove in due giorni si sono verificati due casi di pestaggi analoghi, l’ultimo dei quali con gravi conseguenze. Un trentenne è stato colpito con un oggetto contundente alla testa mentre passeggiava con un amico in via Maqueda. Adesso è ricoverato nel reparto di Rianimazione a Villa Sofia con una emorragia cerebrale. L’amico che è stato sentito dagli inquirenti non ha saputo spiegare quanto accaduto.

Per la Ugl, l’allarme aggressioni a Palermo va affrontato con durezza. ”Siamo già intervenuti ripetutamente su questo fenomeno senza alcuna apparente motivazione. Ci appare un fenomeno gravissimo dettato a nostro avviso dalla noia di alcuni giovani ragazzi, i quali tendono probabilmente ad emulare ciò che già viene perpetrato già da tempo oltreoceano, ossia si intercetta la potenziale vittima e giù con calci e pugni, solo per il gusto di farlo, infatti la vittima prescelta non viene quasi mai derubata – dichiara Filippo Virzì, Portavoce dell’Ugl palermitana -. Le aggressioni sono tutte localizzate al centro storico, il fenomeno è in crescita, e i cittadini non si sentono più al sicuro la notte, lanciamo un appello al Questore Renato Cortese a al Comandante provinciale dei carabinieri Arturo Guarino, affinché intensifichino i controlli sul territorio per prevenire queste azioni di violenza pura e gratuita davvero deprecabili”.