All’Ars in esame il disegno di legge sull’esercizio provvisorio

0
9
finanziaria regionale

Aperta nel pomeriggio la seduta dell’Assemblea regionale siciliana per esaminare il ddl sull’esercizio provvisorio. Il testo, di undici articoli, prevede il ricorso alla spesa in dodicesimi per due mesi, fino alla fine di febbraio. In apertura di seduta all’Ars il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha ringraziato gli assessori uscenti. “Un sincero grazie ai colleghi Bernadette Grasso ed Edy Bandiera per la passione e l’impegno con cui hanno svolto il lavoro nei primi tre anni di legislatura e auguro buon lavoro a nuovi assessori Toni Scilla e Marco Zambuto”, ha detto prendendo la parola.

Una seduta ad hoc all’Ars sull’accordo raggiunto tra Stato e Regione Siciliana sulla spalmatura del disavanzo di un miliardo e 740 milioni di euro, che prevede una progressiva riduzione delle spese da parte dell’amministrazione regionale dal 2021 al 2029. A chiederla sono stati il Partito democratico e il Movimento cinque stelle in apertura della seduta di oggi dell’Ars, attraverso il deputato de Antonello Cracolici e il capogruppo M5s Giovanni Di Caro. Il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè ha accolto la richiesta.