Almaviva, due giorni di sciopero a Palermo su trasferimento a Rende

0
37
Lavoratori Almaviva Palermo
Protesta almaviva

Due giorni di sciopero, oggi e domani, nelle due sedi di Almaviva a Palermo, dopo il nulla di fatto di ieri al Tavolo del ministero dello Sviluppo economico sulla questione del trasferimento a Rende, dal 24 ottobre, dei primi 154 dipendenti collegati alla commessa Enel, in scadenza a fine anno. Respinta immediatamente la proposta dell’azienda che si è aggiudicata il servizio, l’Exprivia di Molfetta, che prevede l’assunzione di 130 full time o, in alternativa, di 260 lavoratori a quattro ore, al terzo livello e senza scatti di anzianità.

Peraltro, si tratterebbe di un insoddisfacente paracadute che non coprirebbe tutti i 397 addetti coinvolti nella procedura. Uno sciopero scattato nello sconforto e nello scetticismo generale, tant’e’ che secondo quanto riferito da lavoratori di via Cordova, sono in pochi ad avere aderito alla protesta nella sede ubicata nel centro città.