Amare Chopin: sabato 24 marzo, la russa Anastasia Huppmann conclude la rassegna

Un appuntamento molto atteso, quello con la  splendida pianista russa, vera star sui social che raccoglie milioni di visualizzazioni

0
36

Un ciclo intenso e quindici concerti particolarmente apprezzati dal pubblico che ha riempito l’ex chiesa di San Mattia ai Crociferi: si chiude con un segno positivo il cartellone invernale di Palermo Classica che ha proposto “Amare Chopin”, un intero ciclo di concerti che racchiudono l’intera letteratura del compositore per pianoforte.

E mentre si sta già lavorando al programma estivo, ci si avvicina all’ultimo concerto, in programma sabato 24 marzo, alle 21 a San Mattia ai Crociferi: un appuntamento molto atteso, quello con la  splendida pianista russa, vera star sui social che sa gestire con grande padronanza. Ogni recital di Anastasia Huppmann raccoglie infatti milioni di visualizzazioni.

La Huppmann, che a soli sette anni ha debuttato in TV suonando proprie composizioni, è originaria di Rostov sul Don, in Russia. Primo premio, nell’estate del 2012, alla Competizione Internazionale di Piano “14th Grand Prix International, Jeunes Talents’” in Francia, conta più di 6 milioni di visualizzazioni sul suo canale YouTube di cui 2,5 milioni soltanto per l’esecuzione della famosa “Al Chiaro di Luna” di Beethoven e 1,1 milioni per un Notturno di Chopin.Anastasia Huppmann proporrà un programma virtuosistico di grande spessore che comprende la Polonaise Op.40, n.1-2 / Op.53 in Lab. Magg., Nocturne n.20 in Do Min./ Op. posth. 72, n.1, Nocturnes Op.48, n.1-2 | Waltzes Op. posth. 69, n-1-2.