Anav Sicilia: “Sala d’attesa e bagni chiusi in autostazione piazza Cupani”

0
15

“Sala d’attesa e servizi igienici chiusi ormai da settimane nel parcheggio della nuova autostazione di piazza Cupani, quella che corre lungo il binario 10 della Stazione centrale ferroviaria di Palermo”. La denuncia è di Antonio Graffagnini, presidente di Anav Sicilia, che punta il dito contro “Grandi Stazioni”, che gestisce la struttura.

“Le nostre aziende hanno affittato le biglietterie e pagano i canoni per gli stalli di partenze e arrivi – spiega Graffagnini – ma da quando ha avuto inizio l’emergenza sanitaria Covid19  sala d’attesa e servizi igienici sono stati inspiegabilmente chiusi causando grandi disagi agli utenti dei bus. A questo si aggiunge che adesso le nostre aziende hanno ripreso a erogare tutti i servizi, noi siamo tornati alla normalità ma non “Grandi Stazioni”, che ha un contenzioso con la ditta ma non superato il problema, quindi, resta tutto chiuso”.

Da parte di Anav Sicilia, già da settimane, è stata manifestata la volontà a risolvere la questione. “Siamo disponibili a portare una ditta di pulizie per fare in modo che gli utenti possano usufruire dei servizi igienici – afferma Graffagnini – ma non abbiamo ricevuto alcuna risposta. Tra l’altro il servizio non è gratuito, infatti, si paga 1 € di biglietto. Per risolvere il problema basta poco, la buona volontà e in una fase così delicata in cui si chiede massima igiene per contrastare il contagio questa situazione è davvero vergognosa”, conclude il presidente di Anav Sicilia.