Ancora proteste alla Blutec di Termini Imerese, bloccata la Targa Florio

0
88
blutec di termini imerese

Nuova fase di proteste alla Blutec di Termini Imerese. Ieri sera gli operai hanno protestato davanti allo stabilimento, mentre lì vicino si svolgeva la prova spettacolo della Targa Florio. Gli operai hanno bloccato un’auto della Targa e hanno sistemato per qualche minuto uno striscione unitario Fim, Fiom e Uilm.

“Abbiamo manifestato davanti in modo pacifico, bloccando la prima macchina per un minuto per ribadire la situazione di disagio e incertezza degli operai Blutec”, spiegano Giuseppe Liuzzo Rampino Rsu Fim Cisl Palermo Trapani e Antonino Cirivello responsabile Cisl Termini Imerese, “non si possono lasciare circa 700 famiglie nella continua ansia dell’incertezza, chi aveva garantito la reindustrializzazione del sito cerchi la soluzione per far sì che il progetto non venga bloccato causando il licenziamento di tutti gli operai Blutec e di conseguenza qualsiasi speranza per un possibile indotto e per la rinascita dell’area industriale di Termini Imerese”.

Si attende adesso la convocazione del tavolo tecnico al ministero dello Sviluppo economico per tentare di diradare le nebbie sul progetto di rilancio della Blutec. Nel frattempo, la settimana che si apre, viene annunciato, sarà di serrata mobilitazione. Invitalia nelle scorse settimane ha giudicato non in linea con l’accordo ministeriale la rendicontazione fornita dall’azienda, bloccando il progetto e chiedendo indietro la prima tranche di 20 milioni versati.

Rischia quindi di naufragare il tentativo di rilanciare lo stabilimento ex Fiat dopo l’abbandono da parte della casa automobilistica.