Armao: “Il governo Musumeci pensa a vantaggi fiscali aggiuntivi per le aziende che operano in Sicilia”

0
24
sicilia

Offrire un buon motivo alle imprese per investire in Sicilia. E’ questo l’obiettivo del governo Musumeci che pensa di aggiungere un vantaggio fiscale al programma Resto al Sud finanziato a livello nazionale.

arsA rivelare il progetto di Palazzo Orleans è l’assessore all’economia e vicepresidente della Regione, Gaetano Armao, nel corso di un incontro a Palermo all’Aula magna della facoltà di Economia per presentare la misura Resto al Sud.

“Proporremo ‘Resto in Sicilia’ –  ha spiegato Armao – daremo il turbo alla misura nazionale. Pensiamo di introdurre delle misure di vantaggio fiscale per le imprese che saranno selezionate e inserite nel programma Resto al sud”.

L’ipotesi è quella della esenzione fiscale sulle imposte di pertinenza della Regione (compartecipazione Iva e Irpef e totale su Ires di spettanza Regione) per la quale è stata chiusa una intesa di massima con lo Stato. La norma, ha aggiunto Armao “potrebbe già entrare in legge bilancio”

Apprezzamento alla proposta da parte dell’amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri. “Un buon modo virtuoso di mettere a sistema gli incentivi del governo con quelli della Regione. E’ una cosa molto apprezzabile che non succede in tutte le regioni del Sud dove molto spesso si cerca di imitare le misure del governo e farle a scala regionale. Si da’ anche un vantaggio importante ai giovani siciliani” – ha commentato.