Arte: alla Gam di Palermo “Antonino Leto. Tra l’epopea dei Florio e la luce di Capri”

0
122

Sono 94 i dipinti esposti alla Gam che compongono la mostra “Antonino Leto. Tra l’epopea dei Florio e la luce di Capri”. Le opere sono suddivise in sette sezioni e segnano i momenti più importanti della carriera artistica di Leto (Monreale, 14 giugno 1844 – Capri, 31 maggio 1913), esponente del movimento verista, che fu molto apprezzato soprattutto fuori dalla Sicilia.

In mostra si possono ammirare sia i primi lavori realizzati a Napoli, dove l’artista si recò nel 1864, attratto dalla pittura di Giuseppe De Nittis e dalla Scuola di Resina, fino ai quadri riconducibili al trasferimento prima a Roma nel 1875 e poi a Firenze, tra il 1876 e il 1878, dove collaborò con la Galleria Pisani.

All’evento, inaugurato dalla direttrice della Gam curatrice dell’esposizione Antonella Purpura e dal presidente di Civita Sicilia Gianni Puglisi, hanno partecipato anche la responsabile dell’area cultura del Comune di Monreale Ivana Forzieri e l’assessore alla Cultura del Comune di Monreale, Giuseppe Cangemi il quale si è complimentato con gli organizzatori della mostra per l’eccezionale esposizione che mette in luce la straordinaria arte del pittore monrealese. La mostra sarà fruibile fino al 10 febbraio 2019.