Aspra: cultura e tradizione con la terza edizione di “Ciauru ri astrattu”. Fotogallery di M. Ferro

0
142

Aspra: terza edizione per la manifestazione Ciauru ri astrattu, promossa dall’associazione Culturale Altura e patrocinata dal comune di Bagheria, con l’obiettivo di tramandare una delle culture culinarie sicule per eccellenza la realizzazione dell’estratto di pomodoro.

Solamente tre gli ingredienti per ottenere questa conserva che rende unici molti piatti della tradizione culinaria sicula: il pomodoro, il sale e il sole cocente. La manifestazione, partita di buon mattino, va avanti per tutta la giornata.

Nella prima fase 15 donne hanno steso il passato di pomodoro nelle famose “maidde” tavole di legno e lo hanno mescolato di tanto in tanto per far sì che evapori tutta l’acqua che il pomodoro stesso contiene. Una volta evaporata tutta l’acqua, si passa alla seconda fase e cioè la raccolta in un’unica tavola dell’estratto prodotto che successivamente sarà conservato e pronto per l’uso.

A questo punto una èquipe di chef, capitanati da Bonetta Dell’Oglio, madrina dell’evento, hanno il compito di dilettarsi nella preparazione di piatti tipici in cui l’estratto fa da padrone.

E’ anche possibile prenotare un giro tra le attrazioni culturali e paesaggistiche del territorio come la visita alla settecentesca villa Sant’Isidoro dei marchesi De Cordova, lo spettacolare scenario dell’Arco Azzurro a Mongerbino e il museo delle acciughe dei fratelli Balistreri, dove si possono osservare le tradizioni legate alla pesca e alla trasformazione del pesce azzurro con le tecniche dell’industria conserviera. In alternativa, si può effettuare il tour “Aspra dal mare”, con escursione via mare sulle prue latine, organizzato dalla associazione Comunità marinara Aspra.

E’ prevista la degustazione di prodotti biologici e delle aziende ittiche del territorio e si può assistere alla preparazione dei piatti della tradizione, il tutto allietati da musica con band dal vivo e spettacoli itineranti. La degustazione serale ha un costo di 15 euro e comprende 4 degustazioni gastronomiche e 4 degustazioni di vino. L’intero incasso verrà devoluto, come ogni anno, in beneficenza.

Ecco il programma di Aspra – Ore 16 – 18: “Il pomodoro incontra il mare” al Museo dell’Acciuga dei fratelli Balistreri (Strada Comunale Cotogni, 86, 90011 Bagheria, Palermo), in programma incontro-dibattito sul tema “Il pomodoro incontra il mare. Cultura, tradizione, salute e sviluppo del territorio”, moderato da Francesca Cerami, direttore dell’Istituto Idimed. Interverranno Nicola Francesca, referente del Corso di laurea “Scienze e Tecnologie Agroalimentari” dell’Università di Palermo, Luigi Rotondo, presidente dell’Associazione Coltivare Bio Naturale, Mario Puccio, vice presidente dell’Associazione Provinciale Cuochi e Pasticceri di Palermo, Laura Elici, referente Condotta Slow Food Palermo, Salvo Tosi, direttore Gruppo di Azione Locale Metropoli est, Gaetano Lombardo, Responsabile marketing Sanlorenzo Mercato, Claudio Ambrosecchio, Presidente UET Palermo.

Ore 17 Raccolta dell’astrattu; ore 19:30 Marco D’Aleo – Fuor.ri.Terr.A. e la sua ‘Nciova, performance teatrale in movimento. Ore 20: degustazione dei piatti a base di estratto di pomodoro preparati da cuochi dei ristoranti del territorio: Mogavero, Colapisci, Corallo, Sapori di Mare, I Compari, Ricci e Capricci, Antica focacceria, Donna Concetta, Bitta Ristrò, Bistrò 144, Verci, Bar del Lungomare. In abbinamento i vini di selezionate aziende vinicole siciliane.

Nel corso della serata si esibiranno i Castellana Folk, i Kimolia Street Band, gli Orchestra Vertical Stage e i ragazzi del Circ’Opificio che eseguiranno un flash mob acrobatico dedicato agli chef, Orchestra Vertical Stage.

(fotografie di massimiliano ferro in esclusiva per ilsitodisicilia.it)