Attacco missilistico dell’Isis in Siria, ucciso un curdo, feriti due britannici

0
22
isis in siria

Attacco dell’Isis in Siria, morto un combattente curdo siriano, due soldati britannici feriti. E’ stato un missile lanciato dalle milizie del Daesh a colpire le forze della coalizione che combatte i fondamentalisti.

L’azione dello Stato islamico si è sviluppata ad al-Shaafa, nella provincia di Deir al-Zour, nella Siria orientale. Lo riferisce l’Osservatorio siriano per i diritti umani. Secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa Press Association i due britannici, parte della coalizione occidentale che combatte l’Isis, sono stati trasportati dalle forze americane per le cure mediche dopo l’attacco. Le loro condizioni non sono note e attualmente le autorità britanniche si rifiutano di commentare il dispiegamento di forze speciali in Siria. Se confermate, le vittime sarebbero le prime della coalizione guidata dagli Stati Uniti in Siria dal mese scorso, quando il presidente Donald Trump ha annunciato il ritiro dei militari statunitensi sulla base della convinzione che l’Is in Siria sia stato sconfitto.

Negli ultimi mesi, le forze democratiche siriane (SDF), una milizia a guida curda sostenuta dalla coalizione guidata dagli Stati Uniti, hanno conquistato gran parte del territorio una volta detenuto dallo Stato islamico nella Siria orientale. Secondo l’osservatorio oggi feroci combattimenti infuriano tra le forze della Sdf e le milizie islamiche. “L’organizzazione dello Stato islamico ha ancora il controllo di alcuni villaggi ad est del fiume Eufrate, ma è al collasso”, ha detto il capo dell’osservatorio, Rami Abdel-Rahman, alla Dpa.