Avvelena figli e tenta il suicidio, sta meglio il piccolo di 8 mesi: la donna è accusata di tentato omicidio aggravato

0
29
neonato morto a palermo

Sta meglio il piccolo di 8 mesi ricoverato domenica all’ospedale pediatrico “Di Cristina” di Palermo dopo aver ingerito una zuppa con semi di oleandro preparata dalla madre. La donna, una 35enne dello Sri Lanka, è piantonata al Civico dai poliziotti.

E stata arrestata con l’accusa di tentato omicidio aggravato. Dopo una violenta lite con il marito avrebbe cercato di avvelenare i figli e di togliersi poi la vita. A dare l’allarme è stata la nonna del piccolo, che ha chiamato i soccorsi e scongiurato il peggio.

La tragedia è avvenuta in un appartamento in via Littara alla Noce. La 35enne avrebbe messo in atto il suo piano all’indomani di un’animata discussione con il coniuge, forse credendo di essere stata abbandonata. Ha preparato così un intruglio con semi di oleandro, che contengono un potente veleno, da somministrare ai due figli.

Solo il più piccolo, però, avrebbe ingerito qualche cucchiaio della zuppa. Quando la nonna, madre della 35enne, si è accorta di cosa stava succedendo ha tentato di fermare la figlia che a quel punto avrebbe anche lei mangiato la zuppa. Immediata la corsa in ospedale.

La donna è stata trasportata al Civico, dove si trova tuttora piantonata, i due figli sono stati condotti all’Ospedale dei bambini. A destare preoccupazione soprattutto le condizioni del più piccolo, che è stato ricoverato in Rianimazione e tenuto sotto stretta osservazione. Con il passare delle ore, però, le sue condizioni sono migliorate ed è stato giudicato fuori pericolo.