Bacco ispira la sinergia tra le filiere del turismo e dell’enogastronomia

0
5

Il rilancio dei segmenti del turismo e dell’enogastronomia passa dalla valorizzazione del turismo esperienziale. E’ questo il punto di confluenza delle due filiere economiche che hanno ancora enormi potenzialità basate sulla comune volontà di segmentare la fascia di pubblico anche su un piano più alto in grado di riqualificare l’offerta.
E’ questo il risultato emerso dalla manifestazione “Bacco era un turista? Enogastronomia e turismo per una comune strategia di co-marketing”, organizzata dalla LOGOS Srl Comunicazione e Immagine, in collaborazione con l’Associazione Ricercatori Turismo – ARTÙ, e con Iter Vitis Itinerario culturale del consiglio d’Europa, e che si è svolta lo scorso weekend a Palermo e Sambuca di Sicilia.
Nel corso del convegno dal titolo “Comunicazione e Marketing per promuovere l’offerta enogastronomica dei territori siciliani nei mercati turistici”, ospitato nel capoluogo siciliano, a Palazzo Branciforte, è stato determinato che queste potenzialità possono essere alla base per individuare delle alleanze strategiche utili ad avviare e a potenziare i processi di internazionalizzazione non solo dei prodotti conservieri e agricoli ma anche per quel che riguarda l’offerta turistica sui mercati esteri di riferimento.
“I dati emersi da questa prima esperienza – sottolinea Toti Piscopo, amministratore unico di Logos srl – saranno rielaborati e nell’immediato faranno parte di un progetto di rilancio complessivo sui mercati internazionali che sarà realizzata in collaborazione con Sicindustria Enterprise Europe Network per poi essere presentati a Travelexpo, Borsa Globale dei Turismi la cui XXIV edizione è in programma dal 23 al 25 settembre. Non a caso, il quotidiano di informazione turistica di settore Travelnostop.com continuerà ad essere media partner con uno spazio di lingua inglese dedicato, proprio per favorire questo rapporto di interlocuzione. L’obiettivo – aggiunge Piscopo – è inglobare il turismo esperienziale in un fenomeno organizzato e diffuso secondo un orientamento espresso dall’Assessorato Regionale alle Attività Produttive ed un progetto elaborato con figure di primo piano per dare vita a un’alleanza strategica di sistema che rappresenta anche il primo passo del partenariato con Artù e Iter Vitis”. Alto livello di soddisfazione per il workshop da parte delle oltre aziende che hanno partecipato, nonostante qualche defezione dell’ultimo minuto dovuta al virus, così come per il convegno grazie alla qualità degli interventi che hanno animato il momento formativo e informativo e di aggiornamento professionale sulle dinamiche del mercato. La tre giorni è stata completata dal press trip con giornalisti e opinion leader che tra Palermo e Sambuca di Sicilia hanno verificato i livelli di eccellenza di alcune aziende del settore.