Balli e cori al canile municipale di Palermo, operai Reset sotto inchiesta

0
31

Balli e canti al canile municipale di Palermo, operai della Reset rischiano la denuncia. I dipendenti non solo non hanno rispettato le norme previste sull’emergenza coronavirus, ma hanno poi postato su Facebook alcuni video di feste e balli dentro il canile comunale.

Un esposto ha fatto scattare le indagini del nucleo cinofilo della polizia municipale che rischia di costare la denuncia per gli operai della Reset che si trovavano dentro la struttura senza i presidi e che non hanno mantenuto le distanze previste dall’ordinanza.

L’esposto con tanto di video è stato inviato anche al sindaco di Palermo, al vicesindaco, alla prefettura, alla polizia municipale e ai carabinieri del Nas. “Andrà tutto bene, al canile municipale tutto ok, forza Palermo e Forza Italia, w Palermo e Santa Rosalia”, gridano i dipendenti ripresi dai colleghi.

“Un comportamento che non può essere giustificato. Le disposizioni sono chiare. Non ci si rende conto della situazione drammatica che si sta vivendo”, dicono gli investigatori, “sono in corso indagini per accertare le responsabilità. I video sono chiari e non lasciano spazio a dubbi”.