Barcellona Pozzo di Gotto: violenza sessuale, maestro di judo ai domiciliari

0
17

E’ finito agli arresti domiciliari un maestro di judo di 63 anni, ritenuto responsabile dei reati di violenza sessuale aggravata e continuata ed esercizio abusivo della professione. Al centro delle attenzioni dell’indagato una giovane donna.

Il maestro di judo è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto, su richiesta della locale Procura. Le indagini condotte dai Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno preso il via dalla denuncia della vittima nel novembre del 2018. Gli investigatori, nel corso degli accertamenti, hanno inoltre accertato altri episodi ai danni di altre due giovani, all’epoca dei fatti minorenni.

La giovane donna era diventata oggetto delle attenzioni morbose e maniacali del suo maestro di judo, sia durante gli allenamenti che al di fuori. Gli inquirenti hanno accertato che durante gli allenamenti l’uomo aveva rivolto le sue attenzioni anche nei confronti di altre due giovanissime atlete, costrette a subire abusi sessuali.

Il maestro di judo, approfittando del rapporto di fiducia con le giovani allieve, anche praticando dei massaggi decontratturanti come pretesto per compiere gli abusi, dovrà anche rispondere di esercizio abusivo dell’attività di fisioterapista. (ITALPRESS)