Biennale di Fotografia Italiana, in mostra anche le immagini del palermitano Curti

0
24

Ci sarà anche un artista palermitano tra gli autori che esporranno le loro opere alla prima Biennale della Fotografia italiana. Dal 20 giugno al 31 luglio, infatti, Antonio Curti, fotografo qualificato e certificato dall’Istituto Italiano del Marchio di Qualità esporrà due fotografie del suo ultimo progetto: “Dietro il grande Schermo”.

 La mostra, curata da Vittorio Sgarbi, si svolgerà nella prestigiosa sede della della Centrale Taccani, a Trezzo sull’Adda, nell’area metropolitana di Milano, contestualmente a Expo 2015.

 “Dietro il grande Schermo – dichiara Curti – è un progetto di immagini descrittive di uno stato d’animo o di un’azione. Dare come titolo alle fotografie nomi di personaggi cinematografici e titoli di film è una scelta fatta per sottolineare il peso che riveste l’immagine ai giorni nostri”.

Le foto che verranno esposte s’intitolano “Mediterraneo”, tratto dall’omonimo film di Gabriele Salvatores e “Marianna Ucria”, tratto dall’omonimo film di Roberto Faenza.

 Nel primo caso, il soggetto della foto è un ragazzo, laureato in Scienze Storiche all’Università di Palermo, con un mondo che lo aspetta davanti a sé e il dilemma che lo attanaglia: andare via o rimanere?

 Nel secondo caso, invece, il soggetto della foto è una ragazza che, a causa di un’adolescenza turbolenta, sente la necessità di riappropriarsi della propria vita e di staccarsi gradualmente dalle oppressioni e imposizioni che una madre depressa le trasmette.