Bimbi morti per l’esplosione delle Macalube di Aragona, 6 anni all’ex presidente di Legambiente Sicilia

Condannato anche Daniele Gucciardo, operatore della Riserva, a 5 anni e 3 mesi di carcere. Assolto, invece, Francesco Antonio Gendusa, dirigente regionale per le aree protette

0
102

Il Tribunale di Agrigento ha condannato a sei anni di carcere l’ex presidente di Legambiente Sicilia, Domenico Fontana, accusato di omicidio colposo per la tragedia delle Macalube di Aragona dove persero la vita, nel settembre del 2014 a causa dell’esplosione dei vulcanelli, i fratellini Laura e Carmelo Mulone, di 7 e 9 anni.

Condannato anche l’altro imputato, Daniele Gucciardo, operatore della Riserva, a 5 anni e 3 mesi di carcere. Assolto, invece, Francesco Antonio Gendusa, dirigente regionale per le aree protette.

“Legambiente era consapevole di essere inadeguata a gestire il sito e palesi sono le responsabilità di Fontana e Gucciardo dato che emerge la scarsa capacità di gestione e competenza sul fenomeno e sulla riserva”, aveva detto il magistrato Carlo Cinque nella requisitoria.

La Procura aveva chiesto per Fontana la condanna a 8 anni di carcere. Fontana e Gucciardi sono stati anche interdetti dai pubblici uffici. (Adnkronos)