Brexit, la Gran Bretagna chiude le porte ai migranti “non qualificati”, anche europei

0
99
gran bretagna

La Gran Bretagna chiude le porte a nuovi immigrati a “bassa qualificazione”. Il Regno Unito si prepara dal 2021 a sbarrare gli ingressi, dopo la fine della transizione post Brexit, agli stranieri non qualificati e non a loro agio con la lingua inglese: inclusi quelli che dall’anno prossimo busseranno alle porte dell’isola dai Paesi dell’Unione europea.

Sarà quindi più difficile, per i giovani europei, cercare fortuna a Londra o Birmingham sperando di lavorare come cameriere in un pub inglese. L’obiettivo del governo britannico è l’introduzione del modello a punti di tipo “australiano” annunciato da tempo da Boris Johnson, secondo i dettagli illustrati dalla ministra dell’Interno, Priti Patel, falco della destra Tory appena confermata nell’incarico.