Caccia: in Sicilia le “doppiette” potranno sparare dal 18 settembre

0
25
Via alla caccia in Sicilia dal prossimo 18 settembre. I cacciatori, secondo una programmazione ripartita per le specie animali, potranno sparare fino al prossimo 20 gennaio 2017.
E’ stato pubblicato sull’edizione di ieri nel supplemento della Gazzetta ufficiale della Regione siciliana il calendario venatorio. Da giovedì 1 a domenica 11 settembre, i cacciatori siciliani potranno cominciare a girare nelle zone autorizzate dell’Isola solo per appostamento temporaneo per la tortora e il colombaccio.
Il decreto di settanta pagine, che porta la firma dell’assessore all’Agricoltura Antonello Cracolici, è diviso in sezioni in base alle varie regolamentazioni dell’attività nelle varie località siciliane aperte alla caccia, consentita da un’ora prima del sorgere del sole fino al tramonto. Le ripartizioni faunistico-venatorie provvederanno alla divulgazione degli orari ufficiali nel territorio di propria competenza.
L’apertura generale avrà cadenze ben specifiche: dal 18 settembre al 4 dicembre per la caccia al coniglio selvatico; dal 18 settembre al 30 gennaio 2017 per la volpe; dal 18 settembre al 22 gennaio 2017 per il colombaccio; dal 18 settembre al 30 novembre per la quaglia.
Ed ancora, dall’1 ottobre al 31 dicembre per la caccia del merlo e allodola; dall’1 ottobre al 19 gennaio 2017 per il cesena e il tordo bottaccio; così come dall’1 ottobre al 30 gennaio 2017 si potranno cacciare alzavola, beccaccino, canapiglia, codone, fischione, folaga, germano reale, mestolone, moriglione, pavoncella, porciglione, gallinella.
“Doppiette” pronte dunque per gli appassionati di caccia che durante l’estate non vedono l’ora che si riapra la nuova stagione venatoria, mentre gli animalisti e gli ambientalisti invece vigilano e denunciano chi pratica fuori legge.