Cala il numero dei sacerdoti nel mondo, crisi di vocazioni in Europa

0
101
Vaticano, calano i sacerdoti nel mondo
BASILICA SAN PIETRO CUPOLA CITTA' DEL VATICANO

In calo il numero dei sacerdoti nel mondo. Il 2015 segna un calo del numero dei sacerdoti rispetto all’anno precedente, invertendo così il trend crescente che ha caratterizzato gli anni dal 2000 al 2014. La diminuzione tra il 2014 e il 2015 è di 136 unità ed interessa in particolare il continente europeo (-2.502 unità), dato che per i rimanenti continenti si registrano, da un anno all’altro, variazioni positive: +1.133 unità per Africa, +47 per America, +1.104 per Asia e +82 per Oceania.

A darne notizia è l’Annuario Pontificio 2017 e l’Annuarium Statisticum Ecclesiae 2015, la cui redazione è stata curata dall’Ufficio Centrale di Statistica della Chiesa. I dati, resi noti oggi e relative al 2015, indicano anche che il numero dei chierici nel mondo è pari a 466.215, con 5.304 vescovi, 415.656 sacerdoti e 45.255 diaconi permanenti.

Se il numero dei vescovi è aumentato nel corso del tempo, e nell’ultimo quinquennio si è registrato un incremento del 3,9 per cento, l’ammontare globale dei sacerdoti nel mondo nel 2015, rispetto a quello del 2010 ha subito, comunque, un aumento di 0,83 per cento (passando da 412.236 a 415.656 unità).

Se Africa e Asia mostrano una dinamica sostenuta (rispettivamente, +17,4 per cento e +13,3 per cento) e l’America si mantiene pressoché stazionaria (+0,35 per cento), Europa e l’Oceania registrano, invece, nello stesso periodo, i tassi di variazione decisamente negativi e pari, rispettivamente, al -5,8 e al -2,0 per cento.