Calcio: morte improvvisa per Daniel Prodan, romeno che giocò a Messina

0
102

Calcio: morte improvvisa per Daniel Prodan, ex nazionale romeno che giocò a Messina. Lutto nel mondo del calcio romeno e in parte di quello siciliano per l’ex giocatore della nazionale di calcio della Romania Daniel Prodan morto improvvisamente mercoledì sera nella sua abitazione di Bucarest. Prodan aveva 44 anni ed era una delle glorie del calcio nazionale romeno.

Quando si è sentito male stava guardando la tv, la moglie Licinia ha chiamato subito i soccorsi, ma non c’è stato molto da fare. A darne notizia, su Facebook, un amico giornalista, Dorin Chiotea: “Ha avuto un infarto mentre era a casa. La moglie Licinia ha chiamato i soccorsi, i paramedici sono arrivati dopo 14 minuti ma ormai era troppo tardi”. “Sono senza parole”, il commento di Mircea Sandu, ex attaccante ed ex presidente della Federcalcio di Bucarest. La notizia del decesso è stata resa nota anche dal sito del giornale sportivo romeno Gsp.

Prodan ha giocato prevalentemente nel ruolo di difensore ed ha partecipato ai Campionati del mondo con la sua Nazionale, nel 1994, e agli Europei del ’96; nel 1997 è passato dallo Steaua all’Atletico Madrid, poi i Glasgow Rangers, in Scozia, e anche una breve parentesi al Messina in serie A, nel lontano 2002, collezionando poche presenze sul campo di calcio, prima di chiudere la carriera in patria al National Bucarest. In carriera ha vinto 5 scudetti con lo Steaua e 2 con i Rangers, oltre a numerosi altri trofei nazionali in Romania e in Inghilterra.

E il bottino sarebbe stato sicuramente più consistente se la carriera dello sfortunato calciatore non fosse finita prematuramente, a soli 26 anni, per un grave infortunio a un ginocchio, che lo costrinse al ritiro.