Campionati italiani Coastal Rowing a Mondello: atleti siciliani protagonisti

0
120

E’ iniziato venerdì 5 per concludersi domenica 7, a  Mondello, il Campionato italiano di Coastal Rowing, che vede protagonisti i vogatori impegnati in una delle specialità più spettacolari del canottaggio. Assegnate oggi le prime medaglie tricolori nelle finali Master.

Partendo dalla categoria over 54, nella prima finale disputata, quella del quattro coastal maschile, vittoria del misto CC Irno/SC Firenze con a bordo Leonardo Magnatta, Luigi Galizia, Renato Gimaldi, Alfonso Sanseverino e Giuseppe Annarumma (tim.) davanti alle imbarcazioni di Canottieri Palermo e AC Sanremo/SC Armida. Nella seconda finale della stessa specialità hanno invece trionfato i vogatori sul misto SC Menaggio/SC Cernobbio/CUS Pavia: Giambattista Della Porta, Andrea Gavazzi, Daniele Riva, Alessandro Ortelli e Andrea Riva (Tim.) con RYC Savoia al secondo posto e LNI Brindisi a completare il podio.

Sempre in quattro Coastal, ma tra le donne, hanno conquistato il titolo nazionale Maria Cristina Vianale, Amalia Rossi, Luciana Reale, Tiziana Nasuti e Umberto Di Bonaventura sul misto La Pescara/SC Pesaro con AC Sanremo e RYC Savoia in seconda e terza piazza. In due coastal maschile invece sono risultati vincitori Walter Bollati e Vittorio Pasqui (VV Tomei) mentre in seconda e terza posizione sono giunte rispettivamente le rappresentative di La Pescara e Cerro Sportiva. VVF Tomei ancora sul gradino più alto del podio nel singolo maschile grazie alla prestazione di Claudio Cecconi che ha regolato, nell’ordine, Daniele Mezzanotte (Cerro Sportiva) e Andrea Pareschi (Villa Marzana).

Sei le finali riservate ai Master 43-54: la prima in acqua è stata la regata che ha visto protagonisti gli atleti impegnati nel due Coastal misto ed a salire sul gradino più ambito del podio sono stati Monica Bogianchino e Andrea Ronco sull’imbarcazione del Caprera seguiti dagli armi targati Canottieri Palermo e Pro Monopoli. E se nel quadruplo Coastal maschile è stato il misto CC Saturnia/Verbanese ad agguantare il titolo, grazie alla prestazione di Massimo Clagnaz, Marco Trevisan, Ivan Spadoni, Alessandro Sola e Isabella Herlinger (tim.), che hanno lasciato la seconda piazza all’imbarcazione SC Palermo/CCR Lauria – con  Luca Moncada, Sisto Bosco, Daniele Taormina e Tommaso Marchese, al timone la campionessa Serena Lo Bue – e la terza al Telimar, nel femminile sono state Francesca De Tiberis, Federica Latini, Barbara Valente, Paola Mancini e tim. Carla Da Forno (CC Aniene) a laurearsi campionesse d’Italia con SC Caprera/CUS Torino e Pro Monopoli a completare il podio.

Andrea Prina e Francesco Rando, da parte loro, hanno tagliato per primi il traguardo in due coastal Maschile. A seguire, nell’ordine, si sono posizionati i rappresentanti di La Pescara e SC Luino. Sempre in due coastal ma tra le donne si sono invece fatte valere Elvira Nicolaj e Monica Vlahov (La Pescara) che hanno relegato in seconda e terza posizione, rispettivamente le imbarcazioni di Pontemilvio e AC Sanremo. In singolo maschile ad imporsi è stato Massimo Salemme (SC Thalatta), seguito da Luca Dell’Elice (CC Lazio) prima e da Evando Savona (Urania) poi.

Nell’under 43, tra le singoliste in gara la più veloce è stata Federica Romanelli (LNI Bindisi) seguita da Chiara Sacco (DLF Chiusi) e da Roberta Agate (CUS Palermo). Tra i singolisti invece Sergio Chessari (SC Mestre) ha centrato il titolo davanti a Giovanni Monaco (Volontari Garda) con Filippo Postiglione (CUS Bari) a chiudere le posizioni utili per la medaglia. Sempre tra le donne ma in quattro coastal è stato l’armo targato AC San Remo/Santo Stefano a tagliare per primo la linea del traguardo decretando Marta Ardissone, Manuela Bongiovanni, Francesca Perego, Annalisa Zanon e Massimo Flore (tim.) campioni d’Italia. Gli atleti di Telimar/Moto Guzzi e CN Paradiso sono stati costretti ad accontentasi rispettivamente di argento e bronzo.

Tra gli uomini impegnati nel quadruplo con timoniere invece hanno prevalso Federico Zisca, Federico Grossi, Alessandro Menini, Andrea De Coro e Niccolò Mancusi Lotti (tim.) dietro ai quali sono giunti gli equipaggi di La Pescara e Pro Monopoli. Vittoria al Cerea nel due coastal, grazie a Federico e Marco Vitale mattatori assoluti della gara. Dietro di loro, nell’ordine, gli atleti dell’RYC Savoia e quelli del Telimar.

La manifestazione sportiva, organizzata da TeLiMar, in collaborazione con il Comune di Palermo e Comitato Regionale Fic Sicilia, vede la partecipazione di 432 vogatori iscritti, ripartiti su 153 equipaggi in rappresentanza di 55 società provenienti da tutta Italia. Numeri rilevanti che testimoniano una crescita costante del canottaggio da mare e che pongono un sigillo di garanzia rispetto alla spettacolarità dell’evento che infiammerà le acque di Mondello. A spiccare sono i padroni di casa della Canottieri Telimar, con 49 atleti al seguito, seguono AC Sanremo con 34, Canottieri Palermo con 29, Ginnastica Triestina e RYC Savoia con 24.