In campo per le mielolesioni con “La Partita della Vita” il 6 maggio allo stadio Renzo Barbera di Palermo

0
36

Il biglietto numero uno della Partita della vita, in programma il 6 maggio allo stadio Renzo Barbera di PALERMO, sarà consegnato il prossimo 3 maggio a Papa Francesco. Il Santo Padre riceverà, infatti, in Vaticano in udienza privata mercoledì prossimo una delegazione del Comitato organizzatore e della Faip, la Federazione delle associazioni italiane dei paratetraplegici alla quale andrà in beneficenza l’incasso dell’evento. A dare la notizia oggi, durante la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa, è stato Antonio Iacono, responsabile del progetto regionale sulle Mielolesioni traumatiche e non.

Un happening di sport e spettacolo per sostenere i diritti delle persone con lesioni al midollo spinale. La Partita della Vita 2017 in programma sabato 6 maggio con inizio alle 20 allo Stadio Renzo Barbera di Palermo non è solo un evento calcistico e di intrattenimento, ma rappresenta un forte momento di sensibilizzazione e di informazione su una tematica che in Italia interessa circa 90mila persone. Tanti sono infatti i soggetti con lesioni midollari nel nostro paese.

L’appuntamento del 6 maggio, presentato oggi presso la sede di Banca Nuova a Palermo, è promosso dall’Azienda Ospedali Riuniti Villa Sofia – Cervello, capofila del progetto regionale sulle Mielolesioni, in collaborazione con la Federazione delle Associazioni Italiane dei Paratetraplegici (FAIP) e CittadinanzAttiva. Scenderanno in campo la Nazionale Medici, la Nazionale Attori, la Selezione Regionale della Polizia Municipale e il Football club antimafia che daranno vita ad un quadrangolare, saranno disputati 4 incontri al termine dei quali sarà decretata la squadra vincitrice. La serata sarà preceduta e accompagnata da momenti di spettacolo con diversi artisti siciliani e testimonianze sul tema delle mielolesioni, che intratterranno gli spettatori.

Il ricavato dell’evento sarà devoluto alla Sezione Sicilia della Faip, la Federazione delle Associazioni Italiane Para-Tetraplegici”, per le sue attività a favore delle persone con lesioni al midollo spinale.

Sono partner dell’evento, oltre al Comune di Palermo e all’Assessorato regionale alla salute, il Coni Sicilia, la Figc Sicilia, il Comitato Italiano Paralimpico, il Comando Polizia Municipale di Palermo, il Palermo calcio, la Federazione Medici sportivi – Amsd di Palermo, il Comitato sport Universitario di Palermo, la Croce Rossa Italiana, la Fondazione Teatro Massimo, la Gesap, Federteatri, il Forum delle Famiglie.

“Stiamo coinvolgendo – spiega il dr. Antonio Iacono responsabile del progetto regionale sulle Mielolesioni traumatiche e non – diversi settori della società, dalla scuola, all’Università, alle istituzioni, ma puntiamo soprattutto sui giovani, sui ragazzi, perchè è da loro che deve partire e crescere una sensibilità diversa nei confronti di questa problematica. La Partita della Vita è un momento importante per accendere i riflettori nei confronti dell’opinione pubblica, ma è una tappa di un percorso ancora lungo”.

“Puntiamo –  sottolineato il Direttore Generale dell’Azienda Villa Sofia – Cervello, Gervasio Venuti – a fare arrivare nelle case e nelle famiglie  una più forte sensibilità sulle lesioni al midollo spinale, informando sulla prevenzione e sui rischi legati a comportamenti pericolosi. E’un passaggio fondamentale di un progetto più articolato, voluto da questa Azienda, che attraversa tutte le fasi, da quella acuta a quella della riabilitazione, con la formazione degli operatori e l’istituzione del registro regionale del trauma delle mielolesioni, che ci consentirà di avere tutti i dati aggiornati e potere intervenire con maggiore efficacia”.