Canottaggio: Sicilia protagonista al secondo meeting nazionale di Piediluco

0
17

Al secondo Meeting nazionale, la Sicilia vince tre ori e tre argenti oltre numerosi piazzamenti tra finali A e B. Ottimi risultati visto il contesto di alto livello, soprattutto nelle categorie giovanili. Tra Senior e Pesi leggeri, invece, gare più accessibili in considerazione dell’assenza egli atleti della nazionale impegnati nel raduno preparatorio per gli Europei a Sabaudia, tra cui Giorgia Lo Bue (Sc Palermo) e Giulia Mignemi (Aetna).

Grande vittoria e gara da manuale dell’Otto Junior tutto palermitano (eccetto il timoniere), misto Telimar-Lauria-Sc Palermo-Rowing genovese, frutto del progetto del Comitato siciliano partito a novembre e che ha come obiettivo la selezione per disputare la Coupe de la jeunesse, gara internazionale cui partecipano le nazionali B. Sulla barca, pensata dal coordinatore tecnico regionale Dario Cerasola, col supporto essenziale dei tecnici societari, gli atleti Pietro Alioto, Tancredi Palumbo (Telimar), Francesco Armetta, Giuseppe Urbano Tortorici (Lauria), Luca Francaviglia, Francesco Lo Bue, Walter Sciara, Pietro Zerilli (Sc Palermo) e Alessandro Calder (Rowing genovese).

Gli altri due ori sono arrivati dal quattro di coppia Pesi leggeri Under 23 con Viviana Lacagnina (Sc Palermo), a bordo del misto Amici del fiume, e dal quattro di coppia Senior con Serena Lo Bue (Sc Palermo), misto Flora-Elpis-Pescate. La campionessa del mondo giallorossa ha preceduto di 20 secondi l’altra palermitana Elena Armeli (Telimar), arrivata seconda con il misto Elpis.

Gli altri argenti con Giovanni Ficarra (Peloro), in due senza Pesi leggeri con Antonio Vicino (Mm Sabaudia) arrivato a otto secondi dall’inafferrabile Savoia, e di Martina Scarpello (Sc Palermo) e Desiree Claudiani (Peloro) nell’otto Junior misto Cus Torino-Cerea-Lazio-Armida-Elpis.